Utente
Buongiorno, sono una ragazza di 27 anni e 2 giorni fa ho subito un trauma al ginocchio dx durante l'atterraggio di un salto in park con lo snowboard: ho caricato erroneamente tutto il peso in atterraggio sulla gamba davanti, il ginocchio ha ceduto verso l'interno e la sensazione che ho avuto è stata quella della rotula che usciva dal suo asse (antero-lateralmente) per poi ritornare al suo posto nonappena ho ridistribuito correttamente il peso.
Al momento del trauma ho avvertito forte dolore al ginocchio, la mobilitá era però conservata (parlo di flessione ed estensione).
Il dolore è durato all'incirca 3-4 minuti, dopodiché più nulla, solo una sensazione di "tensione" al ginocchio che si stava lentamente gonfiando.
Non provando piu dolore, ho provato a rimettermi in piedi, ma appena caricato il peso sul ginocchio infortunato (ma non dolente) questo ha nuovamente ceduto (senza dolore) e la sensazione provata è stata la stessa del trauma precedente (rotula, o comunque qualche altra componente del ginocchio, che usciva e rientrava in sede antero-lateralmente).
Portata subito in pronto soccorso, eseguito rx che non evidenzia fratture e visita ortopedica che diagnostica una distorsione lieve del ginocchio in assenza di dolore (solo sensazione di tensione) con mobilitá conservata e legamenti integri (diagnosi basata sulla sola manipolazione del ginocchio).
Ora, a quasi 3 giorni dal trauma, non ho mai provato dolore ma mi risulta quasi impossibile camminare normalmente in quanto ho la sensazione che il ginocchio sia instabile, ha ceduto alcune volte nonostante il bendaggio compressivo ed una volta con la gamba sollevata a mezz'aria ho avuto la sensazione di lussazione del ginocchio provata al momento del trauma dovuta al peso della gamba sollevata da terra...è normale tutto ciò?
fondamentalmente mi è stata diagnosticata una distorsione lieve solo perché dolore non ne ho, ma il mio ginocchio non regge il mio peso e lo sento indolenzito nella parte anteriore interna più o meno sotto la rotula...sono preoccupata perché secondo l'ortopedico in 10 giorni dovrei tornare come prima, ma non mi pare che la situazione stia migliorando...grazie a chi mi potrà dare qualche delucidazione in merito!

[#1]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente, senza poterla visitare è possibile solo formulare qualche ipotesi. Dalla dinamica riferita del trauma, potrebbe aver avuto una distrazione del ligamento collaterale mediale del ginocchio, oppure una sublussazione laterale della rotula. Se il ginocchio non si è gonfiato, escluderei lesioni dei ligamenti crociati. Oltre questo non saprei cosa ipotizzare. Le consiglio di attenersi a tutte le prescrizioni ricevute e quando tornerà a controllo, il collega che avrà l'opportunità di visitarla potrà meglio risolvere ogni sua perplessità. Ci tenga informati
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio Dottore per la sua risposta. Sono passati 5 giorni dal trauma, sempre nessun dolore (solo un po' alla sera, ma il dolore passa tenendo il ginocchio a riposo durante la notte), il ginocchio è gonfio sopra e internamente alla rotula, il movimento è conservato ma limitato dal gonfiore, riesco a caricare il peso ma sempre con ginocchio flesso (commino come un t-rex per capirci, in piano e in salita, camminare in discesa invece mi è proprio impossibile), l'estensione completa del ginocchio mi è possibile solamente con poco carico..riesco a contrarre correttamente i muscoli di polpaccio e coscia (anche se il quadricipite è decisamente debole, mi devo concentrare molto per contrarlo, soprattutto nella parte vicino alla rotula). Essendo che percepisco una ancora notevole instabilità della rotula, pur in assenza totale di dolore, mi stavo domandando una cosa: è possibile vi sia una frattura/rottura di una qualsiasi componente del ginocchio (legamenti, menischi o altro) con assenza completa di dolore (se non al momento stesso del trauma) ma con solo gonfiore ed instabilità dell'articolazione?forse sono troppo in apprensione io magari, è che vorrei rimettermi sullo snowboard il prima possibile ed il fatto che non mi sia stata prescritta nessuna visita ortopedica di controllo in quanto "distorsione lieve" mi mette un po' di agitazione perché vedo lenti miglioramenti ma di certo non guarirò completamente in 10 giorni come mi ha detto l'ortopedico del pronto soccorso. Credo prenoterò io una visita ortopedica privatamente a questo punto.

[#3]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Certo, la valutazione ortopedica di controllo è d'obbligo.
Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi

[#4] dopo  
Utente
Buonasera di nuovo, a 21 giorni dal trauma il mio ginocchio si presenta ancora instabile, con dolore al momento del massimo piegamento (in posizione accovacciata e a gambe incrociate, dolore soprattutto in corrispondenza del menisco mediale) e difficoltà nell'estensione completa della gamba. Con tutore rotuleo riesco a camminare abbastanza bene (zoppico leggermente per via del fatto che non riesco ad estendere completamente la gamba), senza tutore invece zoppico notevolmente perché la sensazione che ho è che, quando estendo la gamba per fare il passo, poggio il tallone e ci carico sopra il peso, la tibia si sposti in avanti rispetto al femore. Ho eseguito ieri una risonanza magnetica senza mdc, il referto dice: esteso edema intraspongioso al compartimento laterale in corrispondenza dell emipiatto tibiale a cui si associa versamento intrarticolare su base post traumatica. Conservati i rapporti articolari femoro tibiali e femoro rotulei. Nei limiti i rivestimenti cartilaginei in sede tricompratimentale. Limitata falda di versamento distende il recesso sinoviale sovrapatellare. Il menisco mediale presenta piccolo distacco in corrispondenza del corno anteriore su base post traumatica e raccolta fluida in sede di inserzione capsulo meniscale al punto d angolo postero esterno compatibilmente con alterazioni di natura post traumatica. Amche il menisco laterale presenta una piccola raccolta fluida al punto d angolo postero interno da riferire a piccolo distacco capsulo meniscale post traumatico. Non lembi meniscali mobili in articolazione. Il LCA risulta assai disomogeneo con piccola soluzione di continuità al III medio. Mal valutabile il legamento in corrispondenza dell inserzione al condilo femorale laterale come per la parziale disinserzione. Nei limiti il crociato posteriore. Conservati i legamenti collaterali. Nei limiti i tendini del quadricipite rotuleo e popliteo. Conservato il corpo di Hoffa.

Ora, settimana prossima ho la visita ortopedica ma vorrei già sentire alcuni pareri..premetto che sono una ragazza molto sportiva, vivo di movimento, vorrei tornare quanto prima a fare tutto quello che facevo prima..per me camminare zoppicando (anche solo leggermente) è davvero un supplizio..premetto che già dal 10 giorno dopo il trauma (essendomi stata diagnosticata una distorsione lieve e non provando dolore) ho ricominciato a fare camminate (sempre in piano, non più di una 30ina di minuti e sempre con tutore), a fare pilates (esercizi isometrici per rafforzare il quadricipite) e ginnastica propriocettiva e posturale. Ovviamente tutto senza pesi, al massimo con la forza contraria delle molle attaccate al muro o degli elastici. Il 15esimo giorno dopo il trauma sono rientrata al lavoro , sono infermiera(ovviamente sempre con tutore, reggo abbastanza bene, anche se alla sera il ginocchio è un po gonfio e limitato nel movimento ma non dolente). Il ginocchio regge abbastanza bene finché sto "tranquilla", però 3 giorni fa sovrapensiero ho fatto un piccolissimo saltello sulla gamba lesionata..ho sentito un dolore fortissimo che è durato circa 2 minuti e poi è scomparso ed il ginocchio si è gonfiato abbastanza. Nel giro di 12 ore si è risolto tutto (mettendo il ghiaccio). Vorrei sapere, viste le mie aspettative di recupero, quale potrebbe essere il trattamento più adatto: se chirurgico o conservativo. Vorrei che il mio ginocchio fosse elastico,forte e sicuro come prima (arrampico, faccio yoga, snowboard, pilates, lunghe passeggiate in montagna, adoro stare seduta a gambe incrociate ed accovacciata, soprattutto per eseguire gli asana dello yoga).
Vi ringrazio in anticipo per il vostro tempo.

[#5]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Bene, a quanto pare la distorsione non è stata lieve. Una valutazione obiettiva delle immagini e dei segni clinici rilevabili in sede di visita ortopedica permetterà di stabilire con precisione quanto necessario per tornare alle sue precedenti attività. In linea di massima credo che con un pò di fisioterapia potrà recuperare senza la necessità di ricorre a soluzioni chirurgiche. Buona giornata
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio molto Dottore per il tempo che mi ha dedicato, se fosse possibile recuperare pienamente senza intervento chirurgico sarebbe meraviglioso: attendo perciò di essere visitata anche con esame obiettivo dal mio ortopedico.
Cordiali saluti.