Utente
Buonasera dottore, ho fatto una Rm il 14/12/2019 per continuo dolore all'anca destra e perchè la gamba mi ha ceduto un paio di volte.

Esito: Modicamente aumentata in estensione l'area di distrutturazione ossea (12v 10mm) nel contesto acetabolare posteriore che necessita subordinatamente alla clinica di approfondimento specifico.

Una Rm fatta il 27/10/2016 dice: Da segnalare una minuta area di distrutturazione ossea (10mm) nel contesto del pilastro acetabolare posteriore di sinistra riferibile a displasia fibrosa.

Vorrei sapere cosa significa, di quanto è aumentato questo distacco?
Potrebbe aver peggiorato la situazione un fattore traumatico (a causa di un incidente subito il 5 luglio 2019?) o potrebbe essere solo un fattore genetico poichè questa distrutturazione ossea era già presente nel 2016?

Questa cosa è grave e necessita di intervento chirurgico.
Potrei avere un tumore osseo?

Mi scusi dottore per tutte queste domande ma l'anca mi sta dando grossi problemi, mi fa male e ci sono giorni che non riesco a camminare.

Grazie in anticipo della disponibilità

[#1]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
20% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)
LEQUILE (LE)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile utente, ha già consultato un ortopedico? La displasia fibrosa altro non è che una zona di osso che, invece di essere regolarmente calcificato, ha delle componenti fibrose non perfettamente ossificate. Si tratta di una malattia congenita benigna e rimarrà sempre tale e quale. Non c'è alcun distacco citato nel referto. La minima differenza di dimensioni meriterebbe una osservazione diretta delle immagini. Ritengo che possa stare assolutamente tranquillo ed affidarsi alle cure che che lo specialista le prescriverà.
Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi

[#2]  
Prof. Andrea Angelini

24% attività
16% attualità
8% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2015
Buongiorno,
concordo con il collega.
Occupandomi di oncologia muscoloscheletrica confermo le indicazioni, con la sola precisazione che è necessario un controllo specialistico in presenza di dolori (persistenti per oltre 15 giorni senza causa) o tumefazioni in corrispondenza di note aree di displasia fibrosa. Seppur raro, questi sono i sintomi che possono associarsi ad una degenerazione sarcomatosa secondaria.
Cordialmente

Prof. Andrea Angelini
Prof. Andrea Angelini