Utente
salve, mi chiamo Luigi ho 26 anni e mi alleno da diversi anni in palestra.

Durante delle distensioni con i manubri ho avvertito un dolore molto localizzato ed acuto alla spalla dx, mi sono fermato perché ho avuto subito una sensazione negativa.
Ho interrotto gli allenamenti sotto consiglio del medico di base e sono passati così 15 giorni in cui il dolore aumentava.
Dopo questo inutile periodo di riposo sono andato da un ortopedico ed ho fatto la risonanza magnetica.
Premetto: Ho una lussazione da circa 10 anni ed ho avuto 10/15 recidive da quel momento, poi un pò la palestra, un pò l'esperienza nell' evitare alcuni movimenti e sono un paio d'anni che la spalla non esce.


Le invio il risultato della mia risonanza magnetica:
assenza di versamento articolare gleno-omerale
Lesione condro-subcondrale di hill-sachs
alterazione del profilo labbro-capsulare antero-inferiore da valutare con esame artro-RM
nella norma le formazioni tendinee della cuffia dei rotatori
T. del capo lungo del bicipite in sede, nella norma per spessore e segnale.

articolazione acromion-claveare nella norma.


Dopo la valutazione specialistica si decide di procedere con tre infiltrazioni di MEDROL visto che in quel periodo avevo una gastrite acuta in corso e non potevo prendere antinfiammatori.

Il dolore è passato ma dopo circa 12 giorni dall'ultima infiltrazione è tornato esattamente come prima, nonostante abbia rispettato un periodo di assoluto riposo.
Io non navigo nell'oro e prima di affrontare altre visite specialistiche private vorrei capire quale sia il percorso che dovrei affrontare anche perché ho perso un pò di fiducia vista la mia ultima terapia inefficace, non so da chi andare e vorrei un consiglio.

Ho chiesto tramite un amico ad un altro ortopedico che mi ha consigliato l'ozonoterapia ma come dicevo non mi và di spendere soldi per fare tentativi a vuoto.


Mi alleno da 6 anni consecutivi ed oltre allo scarico ogni 2/3 mesi non mi fermo mai.
Mi alleno per piacere e non faccio preparazioni troppo serie ma ormai sono 3 mesi che sto fermo e mi piacerebbe ricominciare o almeno capire come guarire.

In questo periodo d'allarme quindi vorrei prepararmi su come muovermi quando tornerà la normalità.

Vi chiedo gentilmente consigli

[#1]  
Dr. Daniele Tradati

28% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2019
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,

la spalla, soprattutto con associata instabilità, è un tema molto complesso, e la diagnosi da remoto è difficile se non impossibile in questi casi. Ci possono essere molteplici cause di dolore che variano dal capo lungo del bicipite, alla cuffia dei rotatori, alle lesioni del cercine, alle micro/macro instabilità etc....
Servono dei test clinici per verificare da dove arriva il dolore e trattare in modo specifico la causa. Il cortisone le avrà fatto effetto perchè c'è una componente infiammatoria.

In attesa di una visita specialistica le posso nominare alcune alternative terapeutiche che debbono comunque essere associate al riposo ed astensione dall'esercizio fisico intenso (palestra).

- Tecar terapia
- Cerotti con rilascio di antifiammatori (es. transact)
- Terapia antifiammatoria per bocca


Buona giornata,
Dott. Daniele Tradati
Regalami un minuto del tuo tempo come io ho fatto con te, valuta la qualità della riposta lasciando una recensione.Il modo migliore per dire grazie