Utente
Buongiorno,
4 giorni fa mentre camminavo all'improvviso ho avvertito una fitta sotto l'alluce destro, il dolore mi ha ricordato quello della rottura di un capillare che ho già sperimentato sulle dita delle mani altre volte.
Ho notato un rigonfiamento morbido di circa 1cm nell'incavo sotto la prima falange, molto doloroso al tatto, però non mi pare di aver visto il colore bluastro dell'ematoma.
Dal terzo giorno il rigonfiamento è diventato un bozzetto più duro di 6-7mm, il dolore è diventato via via meno acuto al tatto ma ovviamente vista la posizione mi rende difficoltoso camminare.

Di solito i capillari rotti in un paio di giorni mi si riassorbono, questo è ancora lì non riesco a capire se sia un coagulo o a questo punto una cisti o altro... Sto trattando i sintomi con ibuprofene e pomata antitrombotica.

Grazie per il consulto, in questo periodo non è facilissimo andare dal proprio medico...
Saluti
Valerio

[#1]  
Dr. Daniele Tradati

28% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2019
Prenota una visita specialistica
Caro utente,

potrebbe effettivamente trattarsi di un ematoma localizzato e aggregato, ma se la neoformazione non si dovesse riassorbire sarebbe il caso di eseguire un'ecografia diagnostica.
La terapia sembra appropriata per ora, se il dolore regredisce è un fattore prognostico positivo.

Cordiali Saluti
Regalami un minuto del tuo tempo come io ho fatto con te, valuta la qualità della riposta lasciando una recensione.Il modo migliore per dire grazie

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta dr Tradati. Oggi sono stato a visita da un chirurgo generale che tastandolo mi ha detto che è molto probabilmente una cisti tendinea. Mi ha proposto l'intervento di rimozione essendo in un punto particolarmente fastidioso.
Sono un po' indeciso ma di sicuro non posso tenerlo così perché non mi consente una normale deambulazione...