Utente
Salve, il 23 di marzo mentre ero in palestra ad allenarmi ( rotary Calf ), una fitta improvvisa al polpaccio sx, diagnosi al pronto soccorso, rottuta del tendine.
Il 25 marzo intervento in tenoraffia, l'otto aprile c.m. asportazione delle 23 graffette, il medico diagnostica come un'ottima rimarginazione e prevede per il giorno 28 la totale asportazione dell'ingessatura con successivo stivaletto.
Il problema per me è che per lavorare adopero la macchina, sicuramente dipende dai vari soggetti e dal tipo d'intervento e risposta allo stasso, ma quando potrei in effetti potermi sedere e guidare anche con calma??
Grazie x l'attenzione e colgo l'occasione per formulare gli auguri di una Santa Pasqua

[#1]  
Dr. Valeria Setzu

24% attività
0% attualità
8% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Buongiorno,
da quello che mi è parso di capire a un mese dall'intervento le sarà sotituito un apparecchio gessato femoro-podalico (lungo sino alla coscia) con uno a gambaletto o con un tutore. Credo, ma dovrà chiedere al collega che ha eseguito l'intervento, che non potrà guidare per un tempo minimo di ulteriori trenta giorni. Inolte non è consentito guidare con ingessature o tutori e rischierebbe di andare incontro a una sanzione.
Cordiali Saluti e Auguri di Buona Pasqua
Dr. Valeria Setzu

[#2] dopo  
Utente
Buon giorno, La ringrazio per la sollecita risposta, in effetti il chirurgo che mi ha operato, rientrera' giusto il 28 che è il giorno in cui dovrebbe essere asportata l'ingessatura - a quel punto decidera' sul da farsi, gambaletto o tutore.
Io credevo che potessero bastare una ventina di giorni di tutore ( il tutto è legato da impegni inderogabili della fine di maggio )ed in tutta sincerità ero anche a sconoscenza del fatto di non poter guidare ( almeno lo scooter )ma essendo positivo spero in un rapido riavermi.
La ringrazio nuovamente per la Sua disponibilità.
Molti cordilai saluti.
Giovanni

[#3] dopo  
Utente
Gent.ma Dr.ssa , il gesso mi è stato tolto il 22 di aprile, sei giorni prima del previsto dato che mi portava estremo prurito, ho messo un tutore che adopero esclusivamente per uscire da casa. La caviglia e la gamba sono un unico blocco, il fisioterapista mi ha consigliato di iniziare ad appoggiare il tallone, cosa che ho fatto con molto fastidio circa cinque giorni or sono. Riesco anche a fare qualche passo con l'aiuto delle stampelle, ma ripeto la caviglia nn si piega se non di un cm.
A detta del fisio la ferita è ok, la caviglia non è estremamente gonfia, ma è facilmente irritabile.
Il ginocchio lo piego regolarmente e riesco a fare qualche esercizio, il tono muscolare della coscia si è nettamente riavuto mentre il polpaccio lascia molto a desiderare.
Con difficoltà riesco a contrarlo.
Grazie per l'attenzione.
Giovanni

[#4]  
Dr. Valeria Setzu

24% attività
0% attualità
8% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Direi che il percorso è del tutto regolare.
Non si scoraggi! Prosegua gli esercizi e presto starà meglio.
saluti
Dr. Valeria Setzu

[#5] dopo  
Utente
La ringrazio per la cortesia, le faro' sapere ulteriori progressi dopo il controllo di fine mese con il chirurgo che mi ha operato.
cordiali saluti
Giovanni

[#6] dopo  
Utente
Gent.ma Dr.ssa - al controllo del 22/5 il chirurgo che mi ha operato mi ha fatto notare che andavo con una stampella e che nn portavo le scarpe da ginnastica, cosa a lui poco gradita, le punture " Clexane 4000 " devo smetterle quando cammirero' regolarmente ( ? )
Ho omesso al chirurgo che ho ripreso a guidare regolarmente da otto giorni - da una settimana vado due volte al di in bici x circa 3 km. Mi alleno in palestra per il recupero del femorale - riesco ad alzarmi sulle punte dei piedi , ma poco dopo mi sembra come di avere un fermo dietro al tendine - in casa ho indossato delle pantofole ma per uscire indosso uno spessore da circa 1 cm - la caviglia durante il giorno s'ingrossa leggermente leggermente - sul lato interno mi fa un po male - permangono ancora lividi - al tatto la cicatrice mi da a volte disturbo - resto un po preuccapato per eventuale aderenze - in sostanza mi sembra di avere uno stivaletto che mi fa piegare la caviglia ( 1 cm in avanti )con difficolta' - proseguo la fisio.
Cordiali saluti.
Giovanni

[#7]  
Dr. Valeria Setzu

24% attività
0% attualità
8% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Si è meglio proseguire la profilassi antitromboembolica sinchè non riesce a caricare completamente e deve proseguire la fisioterapia per migliorare il movimento ma mi sembra che, visto il poco tempo passato, tutto stia andando nel migliore dei modi.
A presto
Cordiali Saluti
Dr. Valeria Setzu

[#8] dopo  
Utente
Gent.ma Dr.ssa, mi scuso per il ritardo, ma impegni di lavoro mi hanno trattenuto fuori - a fine mese faro' l'ulteriore controllo in ospedale, sembra tutto procedere ok anche se con qualche fastidio quando indosso le scarpe.
La ringrazio sempre per la sua collaborazione ed a presto risentirci.
Giovanni

[#9]  
Dr. Valeria Setzu

24% attività
0% attualità
8% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Sono contenta che i problemi si stiano risolvendo.
A presto
Dr. Valeria Setzu

[#10] dopo  
Utente
Gent.Dr.ssa,
al controllo di fine mese mi è stato consigliato di iniziare il recupero del polpaccio, mentre il femorale è quasi tornato ok - cammino quasi regolarmente ma con qualche dolorino alla pianta del piede, per il fisio siamo gia al 90% , la caviglia si è quasi del tutto sgonfiata, l'elasticita' del tendine è ottima, la cicatrice in perfette condizioni, riesco a correre moderatamente per circa 50 metri, mentre non ho nessun problema in bici in salita - solamente la forza del polpaccio lascia un po a desiderare dato che ancora non riesco a sollevarmi sulla punta del piede - per il resto e OKOKOKOKOK.
Grazie sempre per il suo tempo e a presto risentirci.
cordiali saluti
Giovanni

[#11]  
Dr. Valeria Setzu

24% attività
0% attualità
8% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Perfetto!
Tutto va per il meglio.
Cordiali Saluti
Dr. Valeria Setzu