Utente
Buona sera,
Ringrazio anticipatamente chi mi risponderà.
Ho 18 anni e quest'anno, nonostante sia sempre stata in buona salute, ho avuto svariati problemi di cervicale che hanno coinvolto anche parte della schiena e del braccio sinistro che adesso non sono più così opprimenti.
Ciononostante è da un paio di mesi che sento un quasi costante fastidio alla coscia sinistra, nella zona appena sopra il ginocchio e verso il lato della coscia stessa.
A volte mi sembra di avvertire una sorta di pressione sulla coscia e non riesco a spiegarmi quale sia la causa: non ho avuto infortuni o danni ai muscoli, difficoltà a muovere la gamba e non ho sentito nessun nodulo in tutta la zona.
Ho notato che, talvolta, varia in base a cosa faccio durante la giornata (esercizio fisico, postura, determinate posizioni es.
sdraiata o in piedi) varia anche il fastidio, riguardo intensità, localizzazione del fastidio (a volte riguarda una porzione di coscia maggiore, altre volte il contrario; oppure mi causa più o meno fastidio).

L'unico fattore a cui potrei attribuire la causa, essendo sprovvista di conoscenze in ambito e affidandomi solo alla ragione e ad un minimo di letture in merito, sono i nervi ma non riesco a capire come potrebbero essere coinvolti.

Spero sia possibile dare una risposta ai miei dubbi e ringrazio molto chi avrà la pazienza di leggere e di darmi un parere, buona serata.

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
I disturbi di sensibilità alla coscia possono originare dai nervi che originano alla parte bassa della schiena. Purtroppo non è possibile esprimere un parere su un quadro clinico sconosciuto solo leggendo la sua descrizione, senza averla interrogata, ascoltata e visitata. Le suggerisco di rivolgersi al suo medico curante, che è il primo punto di riferimento per qualsiasi problema di salute, che, dopo averla visitata, saprà rispondere con più elementi di quanti ne disponga io e consigliare il da farsi.
Cordiali saluti.
Umberto Donati, MD
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto per la sua risposta, buona serata