Utente
Salve,
da circa un mese mi sono comparse alcune piccole placchette biancastre in fondo al palato, da quando me ne sono accorto le placchette in questione non sono ne aumentate ne diminuite in grandezza e numero.
le ho fatte vedere al mio medico curante e mi ha risposto che sono dei residui di alimenti, che non si tratta di nulla di cui preoccuparmi e di strofinarli con un cotton-fiocc per eliminarli, chiedo un consiglio , pensate il mio medico abbia ragione??
cordiali saluti, attendo una vostra risposta!!

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Consiglio una visita specialistica otorinolaringoiatrica per una conferma di cio' che ha supposto il suo Medico curante. Ma queste placche le vede sulla superficie tonsillare? Eventualmente, per la rimozione di tali formazioni, utilizzare la coca-cola per gargarismi e, quindi, evitare traumi con il cotton-fioc con conseguente possibili formazioni di lesioni.
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore,
ho appena letto la sua tempestiva risposta ed innanzitutto la ringrazio!
il mio medico mi ha prescritto un tampone orofaringeo; l emocromocitometrico e la tas
il tampone e' risultato negativo, la flora faringea nornale e tutti i valori dell emocromo sono nella norma...

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Ma queste placche sono sulle tonsille ?
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Le placche sono localizzate solo sulle tonsille, ma queste non sono arrossate ne tantomeno ingrossate!

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
E' possibile che cio' che vede sulla superficie tonsillare sia del residuo di cibo che si incastrqa nelle cripte. Utile sempre fare dei gargarismi per la rimozione. Sarebbe sempre utile, senza urgenza, farsi visitare da uno Specialista. Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
Salve dr Brunori
sto facendo dei gargarismi da lei consigliatomi
mi sto muovendo per fissare un appuntamento da un otorinolaringoiatra
quindi diciamo possiamo escludere definitivamente una infezione da batterio visti i risultati del tampone faringeo anche se l ho effettuato il giorno seguente alla fine di un ciclo di 5gg di antibiotico cefixoral questo non puo' ever falsato il risultato del tampone??

quindi se si tratta di residuo di cibo per quale motivo si deposita sulle tonsille? e come posso evitare in futuro la ricomparsa di questo problema?

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Il risultato del tampone non è assolutamente attendibile. Lo ripeta fra una decina di giorni. Nin si puo' prevenire il deposito dei residui di cibo nelle cripte tonsillari: continui con i gargarismi consigliati. Attendo il risultato del nuovo tampone
Dr. Raffaello Brunori

[#8] dopo  
Utente
salve dottore
da alcuni giorni sto effettuando i gargarismi con coca-cola da lei consigliatomi ma non ottengo miglioramenti
per venerdi' prossimo ho fissato un appuntamento con un orl, vediamo se anche lui mi conferma questa presunta presenza di residui di cibo e sono ansioso di sentire cosa mi dice e soprattutto cosa mi dice di fare
per il tampone sento se me lo prescrive lui visto che il mio potrebbe non essere attendibile!
quindi potrebbe trattarsi di tonsilloliti, giusto??
se lo chiedo all otorino dice che me li potrebbe levare lui? magari mi prescrive qualche cura...

cordiali saluti

[#9]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certamente, il Collega cui si rivolgerà, una volta capito il problema, le consiglierà una terapia o pulirà direttamente la superficie tonsillare dai tonsilloliti. I gargarismi da me consigliati, in qualche caso, favoriscono la rimozione del materiale. Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#10] dopo  
Utente
Salve dottor Brunori,
ho effettuato la visita dall otorino, e mi ha confermato la presenza di residui di cibo, quindi con questa sono sicuro che si tratti di cio'
mi ha prescritto 6 giorni di un antifiammatorio a base di cortisone e un colluttorio da fare risciacqui
ho finito la cura oggi di antifiammatori ma le placche sono ancora li!! mi ha poi consigliato di fare 10 giorni da ripetere per 3 mesi di IMMUBRON, che ne pensa?'
mi puo' dire come si formano questi residui, per qualche innefficienza delle tonsille magari??

[#11]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Se cio' che si vede sulla superficie tonsillare sono dei residui di cibo che si incastrano nelle cripte tonsillari, non comprendo la terapia farmacologica prescritta, nè antinfiammatoria, nè immunostimolante. C'è qualcosa che non quadra! I residui di cibo consistono in parti di cibo masticate e che si vanno ad infilare nelle piccole cavità presenti sulla superficie tonsillare. Non si tratta, quindi, di una patologia.
Dr. Raffaello Brunori

[#12] dopo  
Utente
salve dottore
gli antiffiammmatori me li ha prescritti perche' ha notato le tonsille un poco infiammate.
spesso mi pizzica la gola e questo va e viene anche piu' volte al giorno mi sembra di avere un fiammifero acceso in bocca!! per il resto non ho altri disturbi!
i residui di cibo possono causare il pizzicamento della gola??
mi voleva prescrivere gli esami del sangue ma gli ho detto ke li ho gia' fatti cmq domani fisso un altro appuntamento dalla otorina e kiedo a lei se e' il caso di ripetere gli esami e il tampone
per la cura di immubron cosa ne pensa?
magari potrebbe risolvere il problema, ho letto su una rivista ke in primavera si puo' abbassare la difesa immunitaria! poi ho letto ke assieme al cibo si appiccicano i batteri presenti in bocca e anche le piastrine binche che danno il colore alle placche..
bho forse l immmubron potrebbe riequilibrare la funzionalita' delle tonsille!1 che ne pensa?
attendo sue notizie!

salve e grazie delle risposte

[#13]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Giusta la terapia antinfiammatoria in caso di una infiammazione faringea o tonsillare: utili anche i famosi gargarismi con the o coca-cola che contengono caffeina.I residui di cibo che si incastrano nelle cripte tonsillari non provocano cio' che descrive. Certo, un immunostimolante od un lisato batterico potrebbero essere utili, nel suo caso, ma li deve prescrivere sempre lo Specialista che conosce il suo caso clinico
Dr. Raffaello Brunori

[#14] dopo  
Utente
salve dottore,
volevo chiederle se non e' possibile prelevare un campione di placche per farle analizzare in laboratorio, cosi' avrei la certezza che si tratta di resti di cibo, la settimana prossima torno dalla dottoressa cosi' potrei chiedergli se questo e' possibile!
mi da una spiegazione di come funsiona immubron??
mi puo' dire anche se ci sono altri esami specifici che potrei fare?

[#15]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Lo Specialista è in grado di capire se cio' che si vede sulla superficie tonsillare consiste in residui di cibo o di placche. Eventualmente si puo' sempre esguire un tampone tonsillare per la ricerca di germi patogeni( ma questo già lo ha fatto). I lisati batterici si utilizzano per aumentare le difese immunitarie ed aiutare le tonsille a fare il loro lavoro di difesa. ovviamente, mi spiego in modo grossolano e poco scientifico! Non ci sono altri esami da prescrivere in assenza di una patologia.
Dr. Raffaello Brunori