Utente
Buongiorno a tutti, riassumo la problematica:
10 anni fa un trauma mi aveva causato un leggero acufene, più che sopportabile.
Un audiometrico 4 mesi fa aveva dato esito normale, 100% in entrambe le orecchie su tutte le frequenze.
3 mesi fa, durante la prova di un'arma da fuoco senza protezione, al primo sparo ho sentito un fischio tremendo all'orecchio sinistro e perdita immediata dell'udito, nessun dolore.
Dopo circa un mese, visto che non passava, sono andato ad un controllo, l'audiometrico ha rilevato la perdita dell'80% della capacita' uditiva a partire dalla frequenza 3.800hz, e l'acufene è aumentato a dismisura, sulla frequenza dei 12.300hz.
Ho fatto 12 sessioni di cortisone + glicerolo in endovena, nessun risultato. Ho in seguito fatto altri audiometrici (recupero di un minimo 5%), ABR, Vestibolare, RM al cranio, tutto normale (se serve posso produrre le scannerizzazioni)
L'otorino mi ha detto che non c'e' nulla da fare, lo shock ha prodotto la morte delle cellule cocleari che non sono recuperabili.
Ora mi trovo con l'orecchio sinistro che non sente certi rumori (tipo carta da giornale appallottolata e frequenze superiori), quando sono in luoghi pubbilci devo mettere un tappo per evitare che il fischio aumenti, e l'acufene non mi permette di dormire perche' addirittura copre il rumore delle auto in strada, e mi costringe ad addormentarmi con la TV accesa ogni notte.
Ho letto di una recente cura con il laser per gli acufeni, dove posso provarla ?
Mi hanno consigliato una protesi open fit per la perdita uditiva, devo chiederla subito o meglio aspettare qualche mese che il cervello adegui la percezione udiitiva ?
Cosa posso fare per l'acufene che mi fa letteralmente impazzire ?

Molte grazie, sono disperato.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Purtroppo, come già le è stato detto, c'è poco da fare per la soluzione della sintomatologia. Forse, la protesizzazione potrebbe esserle di aiuto. Si puo' recare, ad esempio, a Bologna, presso il Policlinico Universitario, Cattedra di Audiologia. Sicuramente, sapranno come aiutarla per attenuare la sintomatologia. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dott. Brunori per la risposta. Secondo lei mi conviene tentare la protesizzazione già adesso o attendere che il cervello provveda ad un minimo di bilanciamento, come mi ha detto che succederà in 5-6 mesi il mio otorino ?

Grazie ancora e buon weekend.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Dipende da Lei: se ci riesce, sarebbe bene attendere ancora qualche mese. Comunque, preferisco che si rivolga ad una Struttura specializzata, come da me consigliato. Cordialità
Dr. Raffaello Brunori