Utente 404XXX
Mio marito ha 81 anni e da molto tempo ha difficolta' a deglutire i cibi solidi e liquidi, azione che scatena una tosse continua e apparentemente incontrollabile. Anni fa, gli era stato diagnosticato un diverticolo alle corde vocali, in un centro termale.

Ultimamente pero', gli e' stato diagnosticato da un neurologo, un probabile Parkinson. Vorrei sapere se il Parkinson puo' causare le difficolta' di cui sopra e se la diagnosi passata di diverticolo puo' essere probabile. Il problema e' che mio marito si e' convinto che la soluzione chirurgica del problema e' molto pericolosa e richiede il taglio di una fetta di collo. Se ritenete che la diagnosi origanle abbia merito, portero' mio marito da uno specialista. Se invece ritenete che il Parkinson possa causare sintomi analoghi a quelli descritti, allora mi pare inutile cercare una soluzione chirgica al problema.
Vi ringrazio in anticipo.
Carla

[#1]  
Dr. Luigi Califano

24% attività
0% attualità
8% socialità
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
per quanto sia probabile che i disturbi possano essere imputati al Parkinson, faccia sottoporre sua marito a visita ORL con laringoscopia.
Cordiali saluti
Dottor Luigi Califano
Luigi Califano

[#2]  
Dr. Andrea Muzza

24% attività
0% attualità
12% socialità
SAVONA (SV)
LOANO (SV)
FINALE LIGURE (SV)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
concordo nella valutazione con laringoscopia a fibre ottiche, se fosse negativa potrebbe essere utile un supporto logopedico previo studio dinamico della deglutizione mediante videofluoroscopia.
Cordiali saluti. dott. andrea muzza
Dott. Andrea Muzza
Specialista in Otorinolaringoiatria
Dirigente Medico I livello Ospedale San Paolo Savona
www.andreamuzza.it

[#3] dopo  
Utente 404XXX

Gentili dott. Califano e Muzza,
ringrazio per la cortese risposta e senza dubbio seguirò i vostri consigli.
Grazie ancora.
Carla

[#4]  
Dr. Gianluca Capra

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
gentile utente,
aggiungerei il consiglio di effettuare una valutazione con fibre ottiche flessibili con lo studio della deglutizione, risulta meno invasivo come esame e ripetibile,lo effettuano gli orl con il supporto della logopedista.
Gianluca Capra

[#5] dopo  
Utente 404XXX

Dottore, la ringrazio per il suo ulteriore consiglio.
Carla

[#6]  
Dr. Antonio Frisina

24% attività
0% attualità
0% socialità
VICENZA (VI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Assolutamente d'accordo con i colleghi sulla necessità di effettuare una visita ORL per arrivare ad una diagnosi precisa dei disturbi di suo marito.
Saluti Dott. frisina
Dott Frisina Antonio

[#7] dopo  
Utente 404XXX

Dott.Frisina,
grazie anche a lei per il consiglio, sto già fissando appuntamento.
Carla