Barotrauma da immersione

Buongiorno.
L’anno scorso ho iniziato a praticare subacquea con bombole. Ho effettuato immersioni per tutto il corso dell’estate senza problemi. Quest’anno ho ricominciato, dopo la pausa invernale, ma la prima volta non sono riuscita a scendere per impossibilità di compensare; la seconda volta ci sono riuscita dopo lunghi tentativi, ma avvertivo dolore e sono risalita. Il dolore è continuato per giorni, accompagnato da scroscio e sensazione di orecchie tappate. Soffro anche da 10 anni di cervicalgia non post-traumatica, aggravata 5 anni fa da un trauma discorsivo cervicale. Può influire? Perché ho notato che le difficoltà di compensazione coincidono con i periodi in cui ho dolori cervicali, che già varie volte mi hanno procurato delle otiti curate con fans e senza antibiotici.
Ho fatto una visita ORL, riferendo tutto quello che ho scritto qui. Esito:
Obiettività orl:
tracce di versamento endotimpanico ematico a sx
m.t. notevolmente ritratte bilateralmente, integre
Rinoscopia ant:
fosse nasali pervie, setto nasale lievemente deviato, non secrezioni, non neoformazioni
Cavo orale e orofaringe: mucose orofaringee normotrofiche
Collo: non adenopatie laterocervicali palpabili

Utile deltacortene cpr da 25 mg: 1 al gg per 5 gg (che sto prendendo)
Utile esame audio+impedenza+prove tubariche (per cui sono prenotata)

Il mio medico di base mi ha consigliato di aggiungere, ai 5 gg di trattamento, altri 5 gg con ½ cpr; ha ragione?
Ma la domanda fondamentale è: mi hanno detto che molto probabilmente non potrò più fare immersioni. E’ vero? Non ci sono cure e/o interventi che possano rimettermi in grado di farle? Magari c’entra la deviazione del setto nasale, anche se l’avevo già?
E poi: quale eventuale esito dell’esame specialistico decreterebbe una tale condanna?

Ringrazio in anticipo chi leggerà
Buona giornata
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32k 1,1k
Dobbiamo capire quanto ladeviazione del setto nasale possa contribuire alla patologia in oggetto. Per questo, è necessario che si sottoponga ad una rinomanometria con test di decongestione dei turbinati, per una valutazione dell'effettiva respirazione nasale. Per quanto riguarda la terapia prescritta dallo specialista la trovo idonea, solo che la continuerei con lo steso dosaggio per ulteriori 5 giorni. Utili anche gli altri esami prescritti. Non appena avrà i risultati degli esami, cercheremo di fare il punto della situazione. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Intanto la ringrazio per la tempestiva risposta.
Chiederò il test che mi dice, e intanto continuerò la terapia per 10 gg.
Non appena avrò l'esito del test per cui sono prenotata (19 c.m.) le farò sapere. A proposito: è un test ad esito immediato o differito?
Grazie ancora
Cordiali saluti
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32k 1,1k
Si tratta di un test con risposta immediata. Attendo l'esito dell'esame. Buon fine settimana

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test