Adenoidite catarrale acuta in bambina di anni 2

Gent.mi Medici, da circa un mese ormai, mia figli di 2 anni e mezzo, ha cominciato a russare e ad avere apnee notturne anche abbastanza importanti. Il pediatra mi ha detto che sarebbe guarita spontamente senza uso di farmaci. Dopo 10 giorni l'ho portata dal mio ORL che gli ha prescritto 15 giorni di Aerosol con 1/2 fiala di Fluimucil 250 Antibiotico e 1/2 fiala di Aircort da 0,5% più lavaggi nasali e spruzzi di RINOREX 4 volte al giorno. A distanza di 15 giorni la situazione non è migliorata di molto, russa ancora, ci sono le apnee notturne, è stanca ed ha gli occhi sempre lucidi e arrossati.
Cosa devo fare? Portarla in ospedale? Rivedere la Cura? Andare da altro pediatra?
Qualsiasi aiuto da parte vostra sarà ben accetto. Grazie a tutti. Saluti
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32k 1,1k
A questo punto, conviene far visitare la Bambina da un Otorinolaringoiatra anche per una messa a punto di una nuova terapia farmacologica. Non è vero che queste forme regrediscono spontaneamente, anzi si rischia la cronicizzazione della patologia. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo dott. Brunori, ho fatto rivisitare ieri sera la bambina da un Otorino che tramite Fibroscopia ha riscontrato una occlusione nasale da adenoidi pari al 85/90%.
Mi ha detto che la bambina dovrà essere operata ma di mandarla avanti più tempo possibile poichè troppo esile fisicamente per fare ora un intervento in sedazione totale.
Mi ha consigliato per adesso esclusivamente lavaggi nasali frequentissimi, rinelon spray o rinerex 4/5 volte al giorno. Volevo chiederle due cose. Può essere che a causa delle adenoidi che mia figlia non mangia quasi niente o pochissimo magari non sentendo gli odori e che il pediatra non si sia mai accorto o preoccupato di questa cosa pur sapendo il problema dell'alimentazione di mia figlia? Non mi è stata data cura poichè per 15 giorni ha fatto Aerosol di Fluimucil 250 e Aircort da 0,5%
Non si può fare niente per farla respirare meglio la notte senza andare in apnea così frequentemente?
Può darmi qualsiasi consiglio utile per aiutarla in attesa che si decida per l'intervento?
Esiste oggi qualche tipo di intervento innovativo rapido tipo laser, o si è ancora alla vecchia maniera, per così dire?
Che struttura ci consiglia nel Lazio per i bambini?
La ringrazio di cuore per qualsiasi consiglio vorrà darmi.
Un sincero saluto.
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32k 1,1k
Condivido pienamente il parere dello Specialista cui si è rivolto, e per la terapia e per la decisione di spostare il piu' possibile l'intervento, consoderando l'età della bimba ed il fisico esile. L'intervento, infatti, necessitando di una anestesia generale, ha bisogno di un torace proporzionato. La tecnica dell'intervento è quella classica: non si faccia abbindolare da altre tecniche che non danno gli stessi risultati. Certamente, una ipertrofia adenoidea comporta, di conseguenza, inappetenza, apnee, otiti catarrali, etc.
Circa le Strutture ove puo' rivolgersi, a Palidoro, vicino Roma, è l'Ospedale Bambin Gesu'. Forse, si puo' rivolgere anche presso l'ospedale di Terracina, Polo Pontino dell'Università la Sapienza, ma non sono sicuro che trattino i Bambini. Cordialità
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per i consigli e quant'altro mi ha detto.
Ho informato anche il PedIatra oggi che non mi è parso molto convinto e ci ha detto di continuare a fare del Clenil per aerosol. Mi sono scordato di dirle che l'otorino mi ha detto anche di fare delle prove allergiche Prick Test non si sa mai uscisse qualcosa pur se molto piccola calcoli che pesa meno di 10 chili. L'unica cosa che nessuno mi ha detto come provare a farla respirare meglio la notte. Io metto un umidificatore a caldo senza essenze ma non mi pare funzioni granché bene. Grazie davvero per i suoi consigli. Cordiali saluti
[#5]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dott. Brunori non so se ha letto la mia risposta di martedì, ma sono nuovamente a chiederle come poter aiutare la bambina a respirare meglio la notte. Se esiste qualche essenza da mettere nell'umidificatore ecc. Grazie
[#6]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32k 1,1k
Per far respirare meglio la bimba la notte, puo' utilizzare nel nasino delle goccine di argento proteinato al 0.5%. Nell'umidificatore, puo' mettere, per esempio, del sedo-calcio soluzione. Cordialmente
[#7]
dopo
Utente
Utente
L'argento lo sta mettendo il sedocalcio proveró da domani. Non so se farle fare anche il prick test e se ne valga la pena. Comunque sia Grazie mille dott. Brunori è stato davvero molto gentile. Cordiali Saluti
[#8]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32k 1,1k
Personalmente, soprassiederi sul sottoporre la Bimba al priK test. grazie a Lei. Cordialità
[#9]
dopo
Utente
Utente
Ok farò come dice, ha ragione, penso che in questi giorni ne abbia passate abbastanza. La ringrazio vivamente, Lei è veramente una persona cordiale e preparato. Se avessi ancora bisogno posso contattarla direttamente? Cordiali Saluti
[#10]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32k 1,1k
Siamo qui per questo: quando ha bisogno di un consiglio o di una delucidazione ci puo' tranquillamente consultare.
[#11]
dopo
Utente
Utente
Si, ma pochi sono come Lei. Saluti

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test