Utente 278XXX
Salve.
Qualche sera fa appena finito di cenare ha iniziato a girarmi la testa. Ho pensato di stendermi ma ogni qualvolta mi muovevo la testa riiniziava a girare. Dopo qualche minuto ha iniziato lievemente ad annebbiarsi la vista e ho iniziato a sentirmi debole. Subito dopo ho iniziato ad avere brividi e a tremare senza riuscire a fermarmi. Il mio cuore sembrava impazzito come in tachicardia.
Sono andato al pronto soccorso e subito mi sono state effettuate le analisi del sangue che risultavano nella norma. Dopo mi è stato fatto un elettrocardiogramma con esito positivo e la visita neurologica risultata anch'essa positiva. Ho fatto anche la visita dall'otorino ma tutto risultava nella norma. Dopo poco sono stato sottoposto ad una tac a cranio ed encefalo. Il risultato è stato il seguente:

Esame eseguito in regime di urgenza in condizioni basali.
Millimetrica immagine ipodensa a livello della sostanza bianca in sede frontale sinistra ( esito gliotico? altro? ).
IV ventricolo normale ed in sede.
Sistema ventricolare sovratentoriale lievemente asimmetrico per prevalenza volumetrica del ventricolo laterale destro in particolar modo a livello del corno occipitale in asse rispetto alla linea meridiana.
Normale visualizzazione degli spazi subaracnoidei della base e del mantello.
Per quanto valutabile sembra apprezzarsi posizione bassa delle tonsille cerebellari che impegnerebbero il forame magno.
Opportuna integrazione diagnostica mediante esame RM in regime di elezione.

Cosa sta a significare questo esito?

Vi ringrazio anticipatamente per le vostre risposte.

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Una non meglio interpretata immagine ipodensa alla TC cranio può avere molte interpretazioni. Certamente la "dizione" più usata è quella di gliosi aspecifica, che poi in reltà non vuol dire nulla laddove aspecifico va tradotto "di ndd" ovvero di natura da determinare. Lo step diagnostico successivo alla TC cranio eseguita in urgenza equello di una RM (risonanza magnetica) dell'encefalo eseguita, oltre che con le sequenze oramai tradizionali, anche con sequenze c. d. in diffusione o DWI, con mappatura ADC e con mezzo di contrasto paramagnetico (in assenza di note allergie al medesimo e dopo la valutazione degli indici ematici di funzionalità renale). Altro motivo, e verosimilmente più importante alla esecuzione di un RM dell'encefalo e quella frase nel referto dove si legge "...sembra apprezzarsi posizione bassa delle tonsille cerebellari che impegnerebbero il forame magno..." (Arnold Chiari? se si: di quale entità e grado? misunderstand nell'esame TC cranio?).
A dopo la RM.
Cordialità.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it