Utente
Gent.mi Specialisti, buon pomeriggio,
mi rivolgo a Voi per mio marito (46 anni- non ha mai fumato) che saltuariamente (ma da tempo) presenta questo problema alla narice destra (sempre e solo quella): il tutto comincia con prurito, seguito da una serie di starnuti, dal naso che cola e infine l’interno della narice si gonfia, rendendo difficoltosa la respirazione.Il gonfiore al massimo dopo pochissimi giorni sparisce e tutto torna alla normalità.
Dalla visita otorinolaringoiatrica effettuata il 3 aprile -purtroppo in assenza di sintomi (problemi di tempi d'attesa!)- non sono risultati polipi (come paventato dal medico di base) nè una deviazione del setto. Lo specialista ha prescritto uno spray (mometasone furoato monoidrato) per 30 gg e ha richiesto di poter rivalutare il paziente fra 3 mesi, ritenendolo affetto da allergia.
Il medico di base, che ha voluto essere informato dell'esito della visita specialistica, ha prescritto i test allergologici, mai effettuati prima (sono prenotati per il 21 maggio). Consapevoli dei limiti del consulto on line, vorremmo un Vs.parere sulla diagnosi e inoltre chiediamo se l'uso del suddetto spray nasale possa interferire con i risultati dei test allergologici.
Se può essere utile, mio marito si sottopone annualmente e con buoni risultati a cure inalatorie termali (Merano -acque radioattive), che ha iniziato per stimolare il sistema immunitario, essendo un ex paziente oncoematologico (diagnosi nel 2000).
Grazie per la Vs.disponibilità e tanti cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Gaetano Moccia

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
AFRAGOLA (NA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora ,
Anche a me a me sembra un fatto di natura allergica e concordo anche per la terapia prescritta almeno in prima fase.
Non so quali test allegro logici Le siano stati prescritti, ma andrebbero fermati in generale i farmaci prima della effettuazione.
Saluti e auguri
Dr. Gaetano Moccia
Specialista in Audiologia e Foniatria

[#2] dopo  
Utente
Gent.dott. Moccia,

anzitutto La ringrazio per l'attenzione e la cortese risposta.
Non so esattamente come si chiamino i test allergologici prescritti, ma si tratta di quella serie di piccole punture sulle braccia con cui si inoculano gli allergeni per verificare poi quale di essi abbia provocato un piccolo pomfo.

Posso approfittare ancora della Sua gentilezza e chiederLe quanto tempo prima dell'esame si deve sospendere l'uso dello spray nasale cortisonico?

Grazie ancora anche per gli auguri e cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Gaetano Moccia

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
AFRAGOLA (NA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Salve signora ,
Si tratta del prick test, per cui , in questo caso ,e' necessario sospendere farmaci ANTISTAMINICI, quindi non credo sia il suo caso. Tuttavia l'esame va fatto con il paziente in buone condizioni sia respiratorie che cutanee, in una parola deve stare BENE.
Saluti
Dr. Gaetano Moccia
Specialista in Audiologia e Foniatria

[#4] dopo  
Utente
Gent. Dott.Moccia,

grazie per l'esaustivo chiarimento e per la Sua gentilezza.
Se me lo consente, La aggiornerò sulla situazione di mio marito dopo il 21 p.v., data fissata per i test.

Per ora La saluto e Le auguro una buona giornata festiva per domani.

[#5]  
Dr. Gaetano Moccia

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
AFRAGOLA (NA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Se le piacere son qui.
Auguri e buona festività anche a Lei
Dr. Gaetano Moccia
Specialista in Audiologia e Foniatria

[#6] dopo  
Utente
Gent. Dott. Moccia, buon pomeriggio.

Torno ad approfittare della Sua cortesia e competenza in seguito ai prick test per inalatori effettuati ieri.

L'esito è stato negativo per mix di graminacee, mix cereali, 2 mix di alberi, derm. farinae, derm. pteronyssinus, aspergillus mix, alternaria tenuis, cladosporium, assenzio selvatico, mix ambrosie, latex, peli e forfora di gatto, cipresso.

Positivo in misura molto modesta per parietaria (in assenza di corrispondenza stagionale).

Diagnosi allergologica: rinite con aspetti di tipo vasomotorio, consigliata terapia inalatoria sterioidea a cicli.

E' plausibile che si tratti di rinite vasomotoria?
(Il dubbio sorge dal fatto che l''allergologo ha affermato che i disturbi di mio marito potrebbero anche avere un'origine psicosomatica).

Ritiene necessari ulteriori accertamenti per escludere altre eventuali patologie?

Se fosse rinite vasomotoria, che cure ci sarebbero?

Ancora una volta, grazie di cuore e saluti cordiali.

[#7]  
Dr. Gaetano Moccia

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
AFRAGOLA (NA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile Signora , in ogni caso uno spray nasale con cortisone va praticato , magari intervallato da altri .
Personalmente preferisco quelli con acido ialuronico che favoriscono la fisiologia della mucosa che riveste le cavità nasali.
Saluti
Dr. Gaetano Moccia
Specialista in Audiologia e Foniatria

[#8] dopo  
Utente
gent.mo dott. Moccia,

buona sera e grazie infinite per la sua risposta e per i consigli sullo spray.
Vedremo di effettuare un controllo otorinolaringoiatrico per accertare se si tratti effettivamente di rinite vasomotoria.

Chiediamo scusa per l'involontario ritardo con cui La stiamo ringraziando e La salutiamo cordialmente.