Acufene orecchio sx

Gent.mi Dottori,
Da circa un mese soffro di acufene all'orecchio sinistro. Tale acufene si manifesta SOLO ED ESCLUSIVAMENTE di notte e nella posizione da sdraiata. Non è semplicissimo descrivere un acufene, ma direi che somiglia ad un battito d'ali, o più correttamente al rumore che producono le bollicine dell'acqua frizzante.
Ne ho parlato col mio medico di base, il quale ha sospettato una disfunzione tiroidea, ma le analisi condotte in tal senso, riportano dei valori assolutamente normali. Dalla visita otorinolaringoiatrica non è emersa nessuna lesione al timpano. Tuttavia appena mi corico continuo ad avvertire l'acufene. Sono molto preoccupata, poichè girovando in internet ho letto di acufene legati a problematiche cardiovascolari, e la cosa mi allarma oltremodo.
Concludo dicendoVi che ho 36 anni, normopeso, fumatrice.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,6k 1,1k
Una semplice visita specialistica non permette una diagnosi se non vienne corredata di un esame audio-impedenzometrico. Una volta in possesso delle relative risposte, cerchero' di esserle di aiuto. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gent.le Dr Brunori,
innanzitutto grazie della celere risposta.
Effettivamente sono stata imprecisa nell'esposizione dei fatti, poichè in sede di visita otorinolaringoiatrica, mi è stato eseguito anche l'esame audiometrico, che non ha rilevato alcunchè fuori norma.
Cordialità
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,6k 1,1k
Occorre, allora, un esame impedenzometrico. Aspetto l'esito dell'esame
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo Dr Brunori, buongiorno,
approfitto ancora della Sua gentilezza se me lo consente. Ho seguito le Sue indicazioni, e proprio ieri il mio otorino ha eseguito l'esame impedenzometrico. Anche in questo caso il risultato è perfettamente nella norma. Ho domandato dunque, come mai io continui ad avvertire questo "sfarfallio", e lui alla luce degli esami fatti, dice che può accadere, ma non c'è nulla di cui preoccuparsi. Egli, data la mia giovane età (36 anni), esclude problemi neurologici e vascolari, e mi ha dato appuntamento tra un mese qualora avvertissi ancora i medesimi disturbi. Ora onestamente, senza mettere in dubbio la capacità professionale del mio otorino, ci mancherebbe altro, io faccio fatica a non preoccuparmi. Se questo "sfarfallio" lo avverto, è evidente che un problema c'è. Lei cosa ne pensa?
Grazie infinite della Sua attenzione.
Cordialità
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,6k 1,1k
In effetti, un problemino ci sarà. Ora, ripeto, da lontano non sono in grado di fare una diagnosi. Seguiamo le indicazioni del Collega e, magari, fra un mese, qualora la sintomatologia dovesse persistere, chiederemo il parere di un altro Specialista, per scrupolo. Cordialmente
[#6]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio infinitamente della Sua attenzione.
Come forse si è evinto, sono un'ipocondriaca senza speranza, e quando, nell'immenso oceano di internet, ho letto di acufeni legati a problemi vascolari, mi sono onestamente allarmata. Grazie ancora.
Cordialità
[#7]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,6k 1,1k
mai andarsi a documentare su internet: mi spaventerei anch'io che sono un Medico! Attendo sue notizie dopo la cura. Buona serata
[#8]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo Dr Brunori,
a tre mesi di distanza, sono qui a notiziarLa in merito a ciò che io definivo un acufene, e in realtà, dopo diverse visite, si è rivelato essere una fascicolazione interna del timpano, la quale mi è stata curata semplicemente con l'assunzione giornaliera di magnesio. Da qualche settimana a questa parte il famoso "sfarfallio" è completamente passato. Quello che vorrei domandarLe, approfittando ancora della Sua gentilezza, è sostanzialmente questo: potrei in fututo avere altri episodi di fascicolazioni? Ovvero, in periodi particolarmente stressanti, questa patologia può avere delle recidive? La ringrazio anticipatamente e con l'occasione le auguro buone vacanze estive.
Cordialmente
[#9]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,6k 1,1k
Sono veramente contento per lei che si sia arrivati ad una diagnosi e che, quindi, con una adeguata terapia farmacologica si sia giunti alla risoluzione della sintomatologia. Certo, è possibile che in futuro si possa avere una recidiva della sintomatologia ma, fortunatamente, sapremo cosa fare! Comunque, speriamo sempre di no! Cordialità
[#10]
dopo
Utente
Utente
Gent.le Dr Brunori,
grazie ancora per la Sua attenzione.
Cordialità

L'acufene (o tinnito) è un disturbo dell'orecchio che si manifesta sotto forma di ronzio o fischio costante o pulsante. Scopri i sintomi, le cause e i rimedi.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test