Utente 498XXX
Salve a tutti, da aprile accuso un mal di gola perenne, spesso placche tonsillari e il classico linfonodo gonfio sulle tonsille lato DX. Il mio medico di famiglia mi ha fatto fare svariati tamponi faringei e tutti son risultati positivi con una conta colonie di 50000 streptococchi beta-emolitici gruppo C. Ho eseguito ad aprile TAS e VES da cui è emerso un TAS abbastanza alto. Il problema è che questo streptococco non vuole andar via nonostante i diversi tipi di antibiotici prescritti, sempre verificando l'ABG del tampone.
Ho assunto Penicilline: Amoxicillina, Amoxicillina+Potassio clavulanato per via OS, e Diaminocillina per IM, Cefalosporine: Cefaclor, Macrolidi: Claritromicina.
Penso di averne presi abbastanza no?
Quindi ora non so proprio cosa fare, e sto anche perdendo fiducia nel mio medico. Cioè se non riusciamo a curare un banale mal di gola o a mandar via uno streptococco, davvero mettiamo tutto da parte e lasciamo il lavoro.
Aspetto Vostre risposte, intanto vi porgo Distinti Saluti

[#1]  
Dr. Lepanto Lentini

20% attività
0% attualità
0% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
gentile utente,
intanto io chiederei un consulto otorinolaringoiatrico (anche se devo dire che tanto è stato fatto dal suo medico curante) e forse prenderei in considerazione, sempre dopo un'inquadramento otorinolaringoiatrico della situazione clinica, l'intervento di tonsillectomia.
un augurio
dott. Lepanto Lentini

[#2] dopo  
Utente 498XXX

Il consulto otorinolaringoiatrico l'ho già effettuato nel mese di giugno, e la risposta dell'otorino è stata: le tonsille sono normali, solo presenza di placche, continua l'antibiotico: " le faccio notare che non sono da togliere".. Parole dell'otorino..Ora non so cosa fare.. Mi sta tornando mal di gola e di certo non intendo riassumere antibiotici.

[#3]  
Dr. Lepanto Lentini

20% attività
0% attualità
0% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
è stato valutata la funzionalità nasale? forse lei ha una cattiva ventilazione nasale che costrigendola ad una respirazione orale sottopone le tonsille a ripetuti episodi infiammatori.
dott. Lepanto Lentini

[#4] dopo  
Utente 498XXX

Questo particolare della funzionalità nasale mi sfugge, ma comunque le posso garantire che la visita è stata molto approfondita. Lunedì andrò dal medico e sentirò quello che propone. Spero non i soliti rimedi.
Distinti saluti