Utente
Buonasera, non so più a chi rivolgermi per questo mio assillante problema: le placche in gola. Ho 25 anni, costituzione robusta, analisi del sangue fatte pochissimo tempo fa e tutti i risultati sono nella norma (ves compresa). Soffro di placche recidive, almeno una volta al mese mi tornano sempre. Faccio una cura (7 giorni) con augmentin antibiotico 2 al gorno e deltacortene per il dolore. Ora il deltacortene non lo posso più prendere causa effetti collaterai, ho preso 3/4 pastiglie al giorno di brufen 600 ma niente, ho provato 40 gocce al giorno di tora-dol ma il dolore non passa. Ho provato a utilizzare l'orelox al posto dell'augmentin, e sempre il tora-dol, le placche sono quasi andate via ma il dolore rimane, sempre abbastanza insopportabile. Ho eseguito moltissimi taponi, sempre risultati negativi. Come rimedi "casalinghi" ho provato oki colluttorio, tantum verde colluttorio, limone direttamente sulle tonsille, gocce di propoli passate con un cotton fioc sulle tonsille, sali di schuessler 4 granuli prima dei pasti, mercurius hell anche 10 pastigle al giorno, benactive fino a 8 pastiglie al giorno ma niente, rimane rossa la gola e con molto dolore. Ho notato due placche o afte (ne ho già una sul labbro inferiore, e poi ho una piccola piaga dovuta alla punta del dente del giudizio che sta uscendo) sotto alle tonsille, inizio faringe. Ovviamente non riesco a deglutire facilmente, sto limitando al minimo il bere e il mangiare. La mia dottoressa mi sconsiglia la tonsillectomia, un otorino di cui però mi fido poco mi ha consigliato di toglierle, ma in attesa di altri pareri chiedo a Voi. Non so più veramente cosa fare! Vi ringrazio. Ary

[#1]  
Dr. Maurizio Ruosi

24% attività
4% attualità
4% socialità
MONDRAGONE (CE)
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SARNO (SA)
OTTAVIANO (NA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
La sua dottoressa le ha dato un alternativa all'intervento ? Io onestamente non ne vedo. Scusi una curiosità, ma cosa ha fatto do male il suo otorino per non meritare la sua fiducia? Lei vive in una città grande e ben organizzata, perché non sceglie di farsi visitare da un Otorino di cui sente di potersi fidare?
resto a sua disposizione per ulteriori chiarimenti dott.maurizio ruosi

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua risposta. La dottoressa mi ha detto che se risolvo il problema con gli antibiotici, meglio non toglierle, anche se sinceramente non posso andare avanti a prendere antibiotici due settimane su quattro! L'otorino è stato abbastanza maleducato, per lui andrebbero tolte a priori. Ora ho prenotato altre due visite, su tre pareri vedremo chi avrà la maggioranza, poi deciderò. Le chiedo, ho sentito parlare dell'utilizzo del laser per la tonsillectomia al posto del bisturi. Mi sa dare qualche informazione? Lei che metodo di operazione mi consiglia? La ringrazio molto. Buona giornata. Ary

[#3]  
Dr. Maurizio Ruosi

24% attività
4% attualità
4% socialità
MONDRAGONE (CE)
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SARNO (SA)
OTTAVIANO (NA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Guardi che la statistica non è un bio metodo di scelta perché dovrebbe basarsi Su campioni omogenei e cioè di medici di uguale competenza ed esperienza e questo è impossibile, poi magari il più preparato è maleducato ed il suo parere perde valore. Si cerchi un medico di cui fidarsi e si faccia operare con la tecnica che lui ritiene opportuna. Sono tutte uguali con risultati sovrapponibili a parte un grosso battage pubblicitario.
resto a sua disposizione per ulteriori chiarimenti dott.maurizio ruosi