Utente
gentili esperti volevo sottoporre il mio caso,ovvero dopo diversi consulti e terapie il mio fastidio all'orecchio permane.il fastidio consiste nel fatto che a volte la voce troppo alta ,l'urto dei piatti oppure il battere delle mani ,mi provoca una sorta di bum nell'orecchio sinistro mentre a dx nulla .di trapie ne ho fatte a bizzeffe ,tipo aerosol, insufflazioni ,spray di ogni tipo e compresse di vario genere il tutto sempre per sentirmi dire "forma catarrale"!.ho eseguito esami audiometrici e impedenzometrici risultati nella norma.il particolare che questo fastidio se vogliamo cosi chiamare lo avverto solo se stimolato come sopra descritto e non ha carattere di continuita'.con una tc delle rocche potrei verificare se possa essere scaturito da un conflitto con qualche vaso sanguigno prossimo all orecchio?grazie x un riscontro

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Se i risultati degli esami audio-impedenzometrici sono risultati nella norma, non comprendo come si possa parlare di forma catarrale. Non potendo effettuare un esame clinico, il consiglio che posso darle in questa Sede, è quello di rivolgersi alla cattedra di Audiologia del Policlinico Universitario di Napoli, Clinica Otorinolaringoiatrica. In base a cio' che le verrà riscontrato, cerchero' di esserle piu' di aiuto. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
grazie dottore,potrei inviarle i grafici degli esami ad un suo indirizzo mail?la mia paura e che possa essere un acufene,ma gli acufeni posso essere causati da cio che ho descritto ovvero un urto di una posata o dei piatti o se mio figlio grida troppo?inoltre se gli esami sono nella norma si puo' parlare di insufficenza tubarica?l

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non credo si tratti di un problema tubarico. E' inutile che mi invii gli esami: è importante l'esame clinico oltre la lettura contestuale degli esami. Mi ascolti, segua il consiglio che le ho dato.
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
le volevo chiedere se come struttura il monaldi di napoli possa essere indicata,visto che si dice abbiauna buona unita di audiologia E OTORINO

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo, si puo' rivolgere tranquillamente anche presso questa Struttura
Dr. Raffaello Brunori

[#6]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, poiché il suo disturbo permane nonstante i consulti e le terapie cui si é sottoposto, le ricordo il consiglio che le ho dato tempo fa , e che riguarda anche l'altro pronblema (deglutizione) da lei segnalato. Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/consulti/otorinolaringoiatria/210983-fastidio-orecchio-sx.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#7] dopo  
Utente
egr dott bernkopf potrebbe indicarmi dei suoi recapiti onde procedere ad un appuntamento c/o il suo studio di roma ,visto che abito a napoli.la ringrazio per un suo riscontro

[#8]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, se lo desidera, visiti il mio sito www.studiober.com , e troverà tutte le possibilità di contatto. Cordiali saluti ed auguri. Edoardo Bernkopf
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#9] dopo  
Utente
alla c.a del dottor raffaello brunori
gentile dottore visto che oramai non mi fido piu' di nessun medico, dopo l'ultimo consulto avuto, l'otorino mi diceva che le membrane erano lievemente opacizzate a causa di lievissima forma catarrale e nulla piu' come da referto della otoscopia.

le domande che le pongo sono le seguenti ,sperando che lei possa avere pazienza e gentilezza nel risponderle,visto che ogni qualvolta che le pongo ai medici di turno quasi mai mi danno risposta e ,cioe':

1- se l'esame audiometrico evidienza solo una piccola perdita di 5 db e' quasi nella norma per un giovane della mia eta',come afferma l 'otorino?

2- se gli esami impedenzometrici ,prima e dopo ciclo di insufflazioni endotimpaniche,risultano nella norma, escludono patologie tipo insufficenza tubarica,tuba beante,catarro tubarico ,tubarite,ecc...?

3-se catarro fosse realmente, come mai il rinofluimucil spray, il danzen,il flomax, il rinofluimucil antibiotico 500 e il clenil e gli aerosol non hanno dato effetti positivi?

4- converrebbe fare una tc o un rmn delle rocche e dei seni paranasali ,pure per indagare su una eventuale interessamento delle mastoidi?

5- ricordo che ho una lievissima deviazione sx convessa del setto, e da bambino feci una radiografia che a causa di una sinusite evidenzio' una ipertofia dei turbinati nasali

6-conviene fare una angio risonanza dei vasi di testa e collo onde escludere problemi di carattere circolatorio?
premetto che godo di buona salute ,la p.a e' nella norma e solo in questo periodo ho assunto rekord b12,mag2 flaconcini e sciroppo di valeriana la sera!
grazie 100

[#10]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Fermo restando sempre l'importanza di una visione diretta del caso, cerchero' di risponderle ai vari quesiti posti:
1-La risposta dell'esame audiometrico tonale cui si è sottoposto è di normoacusia: In pratica, non ci sono deficit uditivi.
2-Se il risultato dell'esame impedenzometrico è normale, non ci sono problemi a carico della membrana, delle tube, dell'orecchio medio. Dubbio: lo Specialista, con l'otoscopia, ha rilevato membrane timpaniche opacate. Perchè?
3- Se la sintomatologia avesse origine catarrale, una terapia farmacologica come quella intrapresa avrebbe dovuto dare i suoi frutti. Ma per quanti giorni è stata fatta?
4- Prima d ipensare giustamente ad una tac dell'orecchio medio senza mezzo di contrasto, necessiterebbe di una nuova visita specialistica per fare ad oggi il punto della situazione.
5- Per una verifica della sua effettiva respirazione nasale, sarebbe utile una rinomanometria con test di decongestione dei turbinati.
6- Considerata la sua età, gli accertamenti indicati sono fuori luogo.
Conclusioni: ascolti il mio consiglio e si rechi, a Napoli, presso la divisione di Audiologia del Monaldi.
Cordialità
Dr. Raffaello Brunori

[#11] dopo  
Utente
dott brunori la ringrazio x la sua risposta ,come al solito precisa ed esauriente.nell eventualita' se possibile gradirei suoi recapiti x consulto presso il suo studio e/o strutture.grazie
a tergo le lascio un indirizzo mail dove potermi inviare i recapiti richiesti
francescovitone@inwind.it

[#12]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Premesso che non trovi giusto e necessario che si sposti dalla sua Città per un Consulto, visto che a Napoli, per esempio, ci sono ottimi e famosi Professionisti, la invito a parlare con il Suo Medico di Famiglia circa la necessità, nel suo caso, di farsi visitare da un altro Specialista. Inoltre, chieda a Lui, se necessario, un nominativo di uno Specialista esperto nella patologia in oggetto.
Noi, in questa Sede, non possiamo, per correttezza professionale, invitarVi nei nostri Studi per un Consulto.
Dr. Raffaello Brunori

[#13] dopo  
Utente
OK

[#14] dopo  
Utente
gentile dottore brunori le vorrei fare un altra domanda ,come mai quando tipo mio figlio grida sento nell' orecchio tipo uno strano movimento,come se fosse la membrana a muoversi o qualche altra cosa.
un altro particolare importante che se alzo la voce o tossisco avverto questo fastidio.
vorrei dirle inoltre che questo fastidio all'orecchio non lo avverto di notte , ne nel silenzio e ne di giorno ma solo se stimolato da forte rumore o suono o se mi parlano molto vicino all orecchi sx mentre quello dx nulla.
saro' ripetitivo ma lei e' l'unico fino ad oggi a darmi risposte chiare ,precise ma sopratutto comprensibili per noi neofiti di medicina
grazie!

[#15]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Ci troviamo di fronte ad una alterazione del sistema di elaborazione dei suoni a livello cerebrale. Tale "patologia" prende il nome di iperacusia. E', quindi, necessario, accertare cio' rivolgendosi proprio ad una Struttura ospedaliera come da me già consigliato. Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori

[#16] dopo  
Utente
che tipo di esami devo effettuare per verificare l'esistenza di questa cosa?
e se accertata che tipo di terapia dovrei seguire? ma l iperacusia e' curabile oppure non ci sono rimedi?
grazie ancora per una sua cortese risposta

[#17]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile paziente, una delle possibili cause di iperacusia può essere ricercata nello squilibrio dei muscoli della masticazione e della deglutizione, che può ,per così dire , "trascinare" il Muscolo Tensore del Timpano, con il quale condividono innervazione e derivazione embriologica. Questa possibilità è nel suo caso rinforzata dalle problematiche deglutitorie da lei segnalate in un precedente messaggio, oltre che dalla sostanziale negatività di tutti gli esami di pertinenza Otorinolaringoiatrica fatti fino ad ora .
per quel che riguarda il catarro tubarico, se la tuba é in disfunzione e non chiusa in maniera serrata, é possibile che la sintomatiologia , come anche i responsi strumentali, abbiano un'ampia variabilità.
Cordiali slaluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#18]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile paziente, una delle possibili cause di iperacusia può essere ricercata nello squilibrio dei muscoli della masticazione e della deglutizione, che può ,per così dire , "trascinare" il Muscolo Tensore del Timpano, con il quale condividono innervazione e derivazione embriologica. Questa possibilità è nel suo caso rinforzata dalle problematiche deglutitorie da lei segnalate in un precedente messaggio, oltre che dalla sostanziale negatività di tutti gli esami di pertinenza Otorinolaringoiatrica fatti fino ad ora .
per quel che riguarda il catarro tubarico, se la tuba é in disfunzione e non chiusa in maniera serrata, é possibile che la sintomatiologia , come anche i responsi strumentali, abbiano un'ampia variabilità.
Cordiali slaluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#19]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Nel suo caso, ripeto, occorre uno studio presso una Struttuta qualificata come una Divisione di Audiologia di una Clinica Universitaria. Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori

[#20] dopo  
Utente
vorrei sottoporre a voi esperti in orl un quesito,ossia quanto risulta vera la notizia di una nuova tecnica chiamata TUBO DILATAZIONE CON PALLONCINO,che sarebbe un metodo risolutivo per i casi di disfunzione tubarica delle tube d'eustachio?
si dice che sia un metodo poco invasivo e molto piu' efficace delle scomodissime insufflazioni idrotemali.
grazie x un vs cortese riscontro!