Utente
Salve, sono un uomo di 35 anni.
lamentavo da diverse settimane sintomi come un sensodi bruciore in fondo alla gola(quando più quando meno), nodo alla gola, sensazione di avere qualcosa in gola quando deglutisco(che mi porta adeglutire spesso) e salivazione eccessiva.
Premettendo che ho sempre sofferto spesso di mal di gola e soprattutto di raffreddore e sinusiti. purtroppo il naso chiuso per lunghi periodi d'inverno lo sempre curato per anni con vix-sinex, ma da questo inverno credo di esserne diventato intollerante, visto che al primo spruzzo mi pizzica e mi brucia il naso fino alla gola..
Ho fatto una visita dall'otorino e mi ha diasgnosticato marcata iperemia della mucosa faringea, iperemia edema delle aritenoidi, oltre alla deviazione del setto nasale con ipertrofia turbinati, rinite cronica.
La cura che mi ha prescritto: Rinelon spray nasale, lansox 15 mg 1 al dì, e Gastrotuss 1 cucchiao la sera prima di andare a dormire.
Volevo un vostro parere sia sulla cura e se alla cura che iniziato da 4 gg devo approfondire con ulteriori esami.
Per quanto riguarda il setto nasale deviato, ipertrofia turbinati e la rinite cronica, mi avrebbero consigliato l'intervento laser.
Grazie per il momento e cordiali saluti,
Salvatore

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
al di là della patologia di stretta pertinenza ORL, la inviterei a prendere in considerazione l'ipotesi diagnostica di reflusso gastroesofageo (utile è la gastroscopia),
per il nodo in gola le offro un link su cui riflettere:

http://www.enterologia.it/nodo-in-gola.html

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie molte dottore per il suo intervento.
Estremamenete interessante il suo link: non avevo fatto accenno propositamente che sono in psicoterapia oramai da 3 anni per ansia generalizzata e che purtroppo da gennaio sono ricaduto in un periodo piuttosto nero, causa stress accumulato.
La mia Pisicoterapeura/psichiatra atribuiva ancor prima delle visita dell'otorino una somatizzazione delle mie ansie perenni con il nodo in gola, visto che i miei problemi derivano tutti dalle mie gravi difficoltà di esprimere i miei sentimenti nelle varie situazioni della vita (soprattutto ingoiare bocconi amari sempre e tenendomi tutto dentro rimuginandoci di continuo....).
ovviamente voglio approfondire la diagnosi del reflusso gastroeofageo che, con la cura iniziata da 5 gg, i sintomi sono estremamente migliorati, a parte il nodo alla gola.
La saluto cordialmente per il momento.
Salvatore

[#3] dopo  
Utente
Grazie molte dottore per il suo intervento.
Estremamenete interessante il suo link: non avevo fatto accenno propositamente che sono in psicoterapia oramai da 3 anni per ansia generalizzata e che purtroppo da gennaio sono ricaduto in un periodo piuttosto nero, causa stress accumulato.
La mia Pisicoterapeura/psichiatra atribuiva ancor prima delle visita dell'otorino una somatizzazione delle mie ansie perenni con il nodo in gola, visto che i miei problemi derivano tutti dalle mie gravi difficoltà di esprimere i miei sentimenti nelle varie situazioni della vita (soprattutto ingoiare bocconi amari sempre e tenendomi tutto dentro rimuginandoci di continuo....).
ovviamente voglio approfondire la diagnosi del reflusso gastroeofageo che, con la cura iniziata da 5 gg, i sintomi sono estremamente migliorati, a parte il nodo alla gola.
La saluto cordialmente per il momento.
Salvatore

[#4]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Molto bene.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it