Utente
buongiorno.sono una ragazza di 36 anni.tramite un'ecografia hanno trovato dei calcoli di pochi millimetri nella ghiandola salivare sottomandibolare dx. ora sto facendo una cura con cortisone,claritromicina e tachidol per i forti dolori estesi anche a denti e gengive.dovro' effettuare una scialoendoscopia dopo la cura.. come si esegue l'esame? e' doloroso?ma dopo la cura i calcoli potrebbero essere scomparsi? grazie cordiali saluti

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La scomparsa dei calcoli è legata alla posizione ed alla grandezza degli stessi. Dopo un esame ecografico, generalmente si prescrive una scialo-tc con mezzo di contrasto e, poi, se necessario, una endoscopia. Questo esame viene condotto in anestesia locale e, pertanto, è solo fastidioso. Sempre in base alla grandezza ed alla posizione dei calcoli, oggi l'intervento puo' essere eseguito in endoscopia, senza l'asportazione della ghiandola. Auguriamoci, comunque, che il tutto si risolva con la terapia farmacologica! Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
grazie dottore.per ora hanno ritenuto necessario solo un'ecografia. quindi lei mi consiglia di ripetere l'esame prima di programmare la scialoendoscopia? magari come dice i calcoli spariscono essendo comunque molto piccoli?
grazie distinti saluti

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
E' preferibile una tac con mezzo di contrasto della ghiandola salivare- Mi farà piacere ricevere notizie in merito. Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore. dopo 5 giorni di antibiotico( da prendere per 10 gg) e cortisone ,ho ancora dolori acuti che partono da sotto la mandibola destra,fino all'orecchio e poi salgono nell'arcata dentale superiore destra..nonostante il gonfiore della ghiandola salivare sia quasi completamente sparito. E' normale avere ancora questi dolori pulsanti specialmente ai denti? passeranno solo dopo avere tolto i calcoli? ringrazio anticipatamente. cordiali saluti

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo, è normale che sia presente ancora la sintomatologia dolorosa. Porti a termine la cura e, poi, si sottoponga alla tac consigliata. Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
salve Dottore. sto aspettando di fare un'ulteriore visita privata dallo specialista per vedere se con qualche farmaco specifico si puo risolvere la situazione senza dover ricorrere all'intervento endoscopico.
Nel frattempo ieri sera la ghiandola si e' rigonfiata ancora un po' dopo 10 giorni che il gonfiore era scomparso. Come posso fare nel frattempo? mi han detto di bere succo di limone che potrebbe essere utile per sciogliere i calcoli? cosa ne pensa?
grazie in anticipo

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non penso che ci siano farmaci o rimedi che possano evitare l'intervento. Consideri anche che la nuova tecnica endoscopica è molto valida per la diagnosi e l'asportazione dei calcoli. Nei casi di infiammazione della ghiandola si utilizza il cortisone come antinfiammatorio. Si consulti a riguardo con il suo Medico di famiglia-. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori