Utente
Gentili Dottori,

di seguito le mi condizioni:
Eseguo un tampone faringeo per capire come mai il mio mal di gola/faringite e la mia difficoltà a deglutire non accennava a svanire.
Il tampone risulta negativo, il medico di base mi prescrive una visita otorina, che eseguo. Per la dottoressa che mi ha visitato è tutto nella norma, ma a seguito della mia insistenza, mi ha prescritto una radiografia al collo e alla tiroide.
Eseguita anche questa.
Ecco la diagnosi:

"Tiroide con profilo regolare, di dimensioni lievemente aumentate (diametro longitudinale x anteroposteriore x traverso lobo destro 57x19x21, lobo sinistro 58x20x21 mm) ad ecostruttura regolare.
Non si apprezzano immagini riferibili a formazioni nodulari.
Nei limiti del potere risolutivo della metodica, non si apprezzano immagini riferibili a paratiroidale aumentate di volume.
La trachea è in asse.
Ghiandole sottomandibolari di dimensione nella norma ad ecostruttura fimenente disomogenea e debolmente ipocogena.
Nei limiti del potere risolutivo della metodica, non si apprezzano immagini riferibili a scialolitiasi.
A livello della porzione anteriore della ghiandola sottomandibolare sx si apprezza la presenza di un'immagine ovale, a margini sfumati, debolmente ipocogena, di 8,5x5 mm, priva di segni vascolari alla valutazione ecocolor Doppler, reperto di non univoca interpretazione (area di flogosi? formazione linfonodale intraghiandolare? formazione nodulare solida?) meritevole di valutazione specialistica e controllo ecografico a breve termine, dopo terapia anti-infiammatoria. Assenza di dilatazione dei dotti escretori.
In sede laterocervicale bilateralmente si segnala la presenza di alcune linfoadenomegalie di dimensione centimetriche caratteristiche ecografiche (morfologia ovalare, profilo regolare, ilo centrale iperecogeno conservato) di tipo verosimilmente reattivo."

Ritorno dalla dottoressa, le mostro la diagnosi e mi ha prescritto per 15 giorni oki, lucent e gaviscon.
Vi chiedo se ci può essere un nesso tra "corpo ovale a livello della porzione anteriore della ghiandola sottomandibolare sx, a margini sfumati, debolmente ipocogena, di 8,5x5 mm" ed eventuali problemi di reflusso gastroesofageo?
Ove non ci siano nessi, secondo voi da cosa può dipendere? E cosa mi cosigliate di fare?

Grazie in anticipo a quanti vorranno rispondermi.
Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Dobbiamo capire la natura di questa formazione. Sono d'accordo sulla terapia antinfiammatori, anche se non trovo idonea quella prescritta dal Collega. Sicuramente, a termine della cura, andrà ripetuta l'ecografia. In caso di persistenza di tale formazione, sarà necessaria una tac della ghiandola salivare con mezzo di contrasto ed un agoaspirato per capirne la natura. Non vedo una correlazione con l'esofagite da reflusso. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore, grazie per la sua risposta. Sto prendendo le oki da una settimana, mi sono chiesto anch'io il perche delle oki, mi sarei aspettato un medicinale un pò più incisivo.

Ho gia fissato una nuova ecografia per il 06 novembre. Seguirò il suo suggerimento.

Vorrei chiederle un suo parere su cosa avrebbe potuto darmi la Dottoressa. Grazie ancora.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Generalmente, viene prescritto il cortisone oltre un antibiotico ad ampio spettro. Mi farà piacere riceverenotizie in merito
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
il mio medico di base, nel periodo da Gennaio a Giugno, mi ha segnato in modo "empirico" più di un antibiotico tra questi (Amoxicillina, amoxicillina acido clavulanico, cefixoral, questultimo unito con 1 mg di bentelan). L'unico farmaco che mi ha dato un certo sollievo è stato il "clenil" per aerosol.
Tutto questo fino ad Agosto 12. Siccome il sintomo non è scomparso, mi sono fatto l'ecografia.

Devo ammettere che nell'ultima settimana il fastidio lo sto avvertendo di meno. Spero sinceramente che vada via.

Dottore, secondo lei può trattarsi di un calcolo salivare?

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non credo si tratti di un calcolo. Speriamo in una infiammazione
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
Gentile Dott. Brunori,

la informo che ho provveduto a rifare l'ecografia a distanza di un mese dalla precedente, dopo aver fatto la cura antinfiammatoria e dopo aver avuto una brutta influenza che mi ha tenuto a letto 4 giorni dove ho preso finalmete un antibiotico che mi mi ha fatto un certo effetto, "cefuroxime"

di seguito la diagnosi:

Eco Ghiandole Salivari

"L'indagine ha evidenziato disomogeneità ecostrutturale a carico della ghiandola sottomandibolare di sinistra, con associati alcuni linfonodi limitrofi aumentati di volume, aventi caratteristiche ecografiche di tipo reattivo, del diametro massimo di 16 mm. Utile monitoraggio. Non alterazioni ecostrutturali degne di rilievo a carico della ghiandola sottomandibolare di destra e delle ghiandole parotidi."


Ho chiesto spiegazioni rispetto alla precedente ecografia dove si evidenziava:

"A livello della porzione anteriore della ghiandola sottomandibolare sx si apprezza la presenza di un'immagine ovale, a margini sfumati, debolmente ipocogena, di 8,5x5 mm, priva di segni vascolari"

In altre parole la dottoressa che mi ha fatto l'ecografia mi ha tranquillizzato dicendomi che è stato presumibilmente una infiammazione di tipo virale.

Secondo lei posso stare tranquillo?? Io ad oggi non avverto alcun disturbo. Ho un pò di accumulo di muco ma il fastidio di prima è completamente sparito.

Resto in attesa di un suo gentile riscontro.
Cordiali Saluti

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sulla base di quanto è stato scritto, non vedo motivo di cui preoccuparsi. Certo è , pero', che le immagini devono essere lette da uno Specialista e confrontate con quanto emerso dall'esame clinico. La invito, pertanto, a rivolgersi ad uno Specialista. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#8] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta. Ho già prenotato una visita di ritorno dall'otorino.
Vorrei farle cmq una domanda, ma se il problema riguarda un virus che ha attaccato le ghiandole salivari, con una reazione dei linfonodi corrispondenti. Come faccio a
debellarlo??

Cosa posso fare nella pratica per risolvere e/o prevenire questi titpi di infiammazioni.

Grazie ancora. Saluti

[#9]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Generalmente, la patologia si cura con una terapia antinfiammatoria. Non si puo' prevenire una forma virale. Ricambio i saluti. Attendo notizie dopo la visita.
Dr. Raffaello Brunori