Utente
Buongiorno,
sono una ragazza di 28 anni soggetta a ricorrenti faringiti e tonsilliti.
Circa tre settimane fa ho contratto una sindrome parainfluenzale, con coinvolgimento gastrointestinale e orale. Ma diversamente dal solito più che la faringe ha interessato lingua, gengive e labbra. Nello specifico lingua bianca, gengive iperemiche e dolenti, labbra arrossate e con prurito (sensazione come quando sta per venire l'herpes).
Il medico mi ha fatto eseguire un PRIMO tampone linguale e boccale con esito positivo per stafilococco albo e streptococco alfa emolitico. Il laboratorio non ha eseguito per errore abg, e il medico mi ha prescritto levofloxacina 500 per 7 giorni.
Visto che anche gli occhi mi facevano male ho eseguito una visita oculistica dalla quale risulta una cheratite infettiva che sto curando con collirio antibiotico e antivirale, e mi é stato consigliato di rifare il tampone linguale con abg prima di iniziare la terapia os.
Il SECONDO tampone, eseguito solo assumendo i colliri e non l'antibiotico via os, é positivo per lo stafilococco aureo.

Possibile che sia cambiato l'esito a distanza di 5 giorni senza alcuna terapia?
Allego abg per avere un consiglio, prendere la levofloxacina in onore al vecchio tampone (ma che mi sembra inutile per il secondo, premesso che non so leggere l'abg) o seguire esclusivamente le indicazioni del secondo tampone.
Per chiarezza posso aggiungere che la sintomatolgia é un po' cambiata, labbra notevolmente meno rosse, gengive meno dolenti. Si é aggiunta un po' di faringite, naso che cola con abbondanti secrezioni di muco in gola, dolore al tatto in zone del volto come da sinisite.

Organismo selezionato: Stafilococco aureo
Amoxicillina + acido clavulanico S (non prendo penicillina poiché mi provoca eruzioni cutanee)
Gentamicina <=0,5 S
Ciprofloxacina 1 S
Moxifloxacina <=0,25 S
Linezolid 2 S
Vancomicina 2 S
Tetraciclina <=1 S
Fosfomicina 16 S
Acido fusidico <=0,5 S
Rimpaficina <=0,5 S
Trimetroprin/sulfametossazolo <=10 S

La levofloxacina non é presente nell'abg ne tra i sensibili ne tra i resistenti. I valori numerico sono indicati sotto la sigla MIC.

Ringrazio anticipatamente tutti i medici che dedicano tempo a questo servizio.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Condivido l'operato e le prescrizioni del suo medico curante. Generalmente, la levofloxacina è un antibiotico sensibile per l'eradicazione del batterio in oggetto e, questo, si evidenzia anche dal miglioramento del quadro clinico. Importante è che la cura venga svolta per dieci giorni. Certo, con il trascorrere dei giorni, è possibile evidenziare germi diversi senza aver eseguito alcuna cura, cosi' come l'antibiogramma puo' variare rispetto a quello precedente. Concludendo, porterei al termine la cura con l'antibiotico che già sta assumendo. Cordiali saluti
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie per l'attenzione.
Il miglioramento non é dato dalla terapia poiché ad oggi non ho assunto alcun antibiotico. La mucosa orale é meno arrossata e dolorante ma si é aggiunto naso che cola, muco in gola e tosse. Inoltre sento dolore alla pressione del volto, come da sinusite, tra gli occhi, sulle arcate sopraccigliare e sull'arcata dentale superiore (seni mascellari credo).
Visionato l'ultimo abg, il medico ha deciso di cambiare la cura con ciprofloxacina 500 per 10 giorni, dovrei iniziare domani, e volevo un parere in merito a questo cambio di rotta.

Inoltre se non chiedo troppo volevo sapere se i batteri del primo tampone - stafilococco albo e streptococco alfa emolitico - sono patogeni o innoqui commensali.

Grazie mille.

[#3] dopo  
Utente
Aggiungo: emocromo completo, valori nella norma
VES 23 (0-15)
PCR 0,8 (0-0,5)

[#4]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Se giànon ha iniziato la cura con la levofloxacina, condivido la decisione del Medico curante di curare la patologia con l'amtibiotico risultato sensibile nell'ultimo antibiogramma. I germi emersi dal tampone non possonoessere considerati "pericolosi" per la salute. I valori alti della ves e della pcr indicano uno stato infiammatorio in atto. Anche per una eventuale rinosinusite, l'antibiotico in oggetto è valido per la guarigione. Cordialità
Dr. Raffaello Brunori