Informazioni su polipo nasale

Salve,
cercherò di spiegare il mio caso nel modo più chiaro possibile.
All'età di 14 anni (era il 1996) mi è stato diagnositicato per la prima volta un polipo nasale, la diagnosi è stata molto semplice perchè avevo la narice sinistra completamente ostruita dal polilpo; sono stato quindi operato in anestesia totale senza alcuna complicazione post-operatoria.
A distanza di 1 anno il polipo si è ripresentato (sempre stessa narice, completamente ostruita) e sono stato nuovamente operato in anestesia totale; questa volta, oltre all'asportazione del polipo, mi è stata fatta anche una meatotomia inferiore (ma sinceramente non mi è stato mai spigato chiaramente il motivo).
Dopo 1 anno dal secondo intervento, il polipo si è presentato per una terza volta, anche in questo caso aveva raggiunto dimensioni tali per cui la narice era completamente ostruita; purtroppo era cresciuto così tanto perchè contemporaneamente ho avuto dei problemi alla schiena ben più gravi che mi hanno portato a trascurare il polipo; una volta risolti tali problemi, sono stato operato per la terza volta (sempre in anestesia totale), il polipo era così grande che hanno dovuto sfilarlo dalla gola.
Purtroppo la recidività non si è mai più fermata: a cadenza di ca. 2 anni/2 anni e mezzo, il polipo si ripresenta; fortunatamente, grazie alla frequenza delle visite di controllo (cadenza ogni 6-7 mesi) e grazie all'evoluzione della chiurugia, tutti i successivi interventi sono stati in regime ambulatoriale, utilizzando il micro debrider, con anestesia locale (un intervento di 10 minuti, molto fastidioso, ma tutto sommato sopportabile).
Il medico che mi ha in cura (che non vorrei nominare) dice che le cause di questi polipi posso essere moltissime, e il mio seno nasale, alterato dalla meatotomia inferiore del secondo intervento, rappresenta un ambiente favorevole per la formazione del polipo, in quanto la cavità procurata dalla meatotomia, permette alla mucosa di espandersi e quindi di formare il polipo.
Aggiungo che, dopo ogni intervanto, la mia terapia farmacologica prevede: spray nasale Nasonex al mattino più gocce di Doricum alla sera (mettendole con la testa ben inclinata, in modo che il farmaco penetri nella cavità nasale, di lato, verso lacavità generata dalla meatotomia inferiore); tale terapia è molto inefficace in quanto, come già detto, il polipo puntualmente si ripresenta; in più, anche non facendo questa terapia o facendola per periodi molto lunghi (anche 6 mesi), il polipo si ripresenta puntualmente.
Vi chiedo quindi:
- è corretto quanto afferma il mio medico sulla meatotomia inferiore che facilita la formazione di polipi?
- quali terapie alternative posso provare per evitare la formazione del polipo?
- è necessario tutte le volte che si presenta essere operato in ambulatorio? lo so che l'intervento è molto banale, ma è pur sempre fastidioso; esistono delle cure per far riassorbire il polipo?

Grazie mille
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Prima di tutto, vorrei sapere se, prima di ogni intervento, si è sottoposto ad una tac dei seni paranasali. Poi, vorrei anche sapere se si èmai sottoposto ad un esame citologico del secreto nasale, per appurare la natura batterica od allergica di questa forma di rinosinusite. Non penso che la meatomia inferiore sia la responsabile delle recidive della poliposi. Dieci minuti di intervento servono solo per asportare la formazione polipoide , ma non per aprire e svuotare i seni paranasali interessati dal processo infiammatorio cronico. Quindi, penso che le recidive siano dovute all'intervento parziale che ogni volta viene eseguito. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ho effettuato la tac tra il 2° e il 3° intervento (quindi molto tempo fa) e non aveva evidenziato nessuna anomalia. Non è stata mai effettuato, ivece, nessun esame citologico del secreto nasale.
Lei dunque pensa che un intervento radicale di svuotamento dei seni paranasali possa risolvere definitivamente le recidive? Il dottore che mi ha in cura mi ha detto che è meglio fare questi interventi di svuotamento ogni volta che il polipo di ripresenta.
L'itervento ai seni paranasali è molto doloroso? Quali complicazioni può provocare? Viene eseguito in anestesia totale? Quanto durererebbe il decorso operatorio?
Grazie ancora.
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
L'intervento chirurgico di fess, ovvero di apertura e svuotamento dei seni paranasali interessati dal processo infiammatorio cronico, viene condotto in anestesia generale e non comporta dolore nè intraoperatoriamente, nè nel post-operatorio. L'intervento in questione viene eseguito per via endonasale, in endoscopia, con tecnica debrider. Questo, in pratica, è un manipolo munito di una lama rotante che permetta di mangiare la mucosa e l'osso (forame di accesso dei seni paranasali) Il sanguinamento è ridotto ed anche i rischi intraoperatori. Importante è l'esperienza del Chirurgo in questo tipo di chirurgia. Il ricovero è di un giorno circa, il tamponamento nasale di cinque giorni circa.
Buona serata
[#4]
dopo
Utente
Utente
Aggiornamento:
Ieri sono stato operato in anestesia generale.
Oltre all'asportazione del polipo, mi è stato praticato anche lo svuotamente dei seni paranasali, in modo da eliminare il polipo fin dalle sue radici.
Con questo tipo di intervento la recidività sarà completamente eliminata oppune rimane ancora la possibilità che il polipo si riformi?

Grazie ancora.
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Certo, nessuno puo' garantire per il futuro che si possa ripreesntere la patologia. Comunque sia, passeranno diversi anni prima che tale evento si possa ripresentare. Importante è fare delle terapie preventive. Cordialmente

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test