Attivo dal 2013 al 2013
Salve gentili medici.
Ho da un pò di giorni un frammento di spina di pesce conficcato alla base del pilastro tonsillare anteriore. Credo sia indovato nella mucosa perchè riesco a intravedere il punto di penetrazione senza tuttavia vedere la spina, che forse (non ne ho certezza trattandosi di un piccolo frammento) riesco anche a palpare sotto le dita. Non credo si tratti della sola sensazione lasciata dall'escoriazione perchè deglutendo in un certo modo ho la netta sensazione della puntura.
La mia domanda è.. poichè non è così insopportabile da recarmi immediatamente dall'ORL, trattandosi di materiale organico, peraltro di massa esigua, secondo la vostra esperienza è destinato a consumarsi nel tempo o può essere fonte di esiti a distanza (oltre a funzionare nell'immediato da potenziale pabulum infettivogeno)?
Qualora riteniate opportuno che mi rechi dall'ORL, dato che sono certo che il corpo estraneo non emerge in alcun modo sì da essere estratto pinzettandolo, come provvederebbero a estrarlo?
Attendo risposta e ringrazio anticipatamente..

[#1]  
Dr. Giancarlo Cassani

40% attività
20% attualità
12% socialità
CASALPUSTERLENGO (LO)
SAN COLOMBANO AL LAMBRO (MI)
MILANO (MI)
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Buonasera,
Sempre meglio passare una visita otorinolaringoiatrica, anche se il piccolo corpo estraneo potrebbe incistarsi e non dare piò fastidi, ma potrebbe anche essere causa di infezioni locali o altro (la cavità orale non è asettica).
cordiali saluti
Dr. GIANCARLO CASSANI