Utente
Gentili dottori, vorrei esporvi degli episodi che riguardano mio marito e che mi fanno pensare di fare ulteriori visite. E' capitato che una volta era seduto sul divano e diceva di "non sentirsi in asse"; un'altra volta, dopo essere stati a casa di conoscenti, ha detto che il pavimento della loro sala aveva un avvallamento, invece era drittissimo, mentre stamattina, al risveglio, ha detto che c'era il terremoto, perché si sentiva scuotere leggermente avanti e indietro (cosa che io non ho avvertito).
A cosa potrebbe essere dovuto? E' il caso di fare ulteriori visite?

Alcuni mesi fa ha fatto gli esami del sangue, quelli di routine, e andavano bene.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sicuramente, nel caso di suo Marito, occorrono senza dubbio degli accertamenti diagnostici per capire la causa di questi disturbi. Inizierei le ricerche con una RM del cranio con mezzo di contrasto e, poi, con una visita specialistica neurologica. Se il tutto fosse negativo, proseguirei le ricerche con una visita oculistica ed, infine, con una visita specialistica otorinolaringoiatrica con esame audio-vestibolare. purtroppo, in questi casi, dobbiamo andare per esclusione. Dalle richieste, comprender come diverse possono essere le cause della sintomatologia.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Le richiedo un consulto per mio marito. Non abbiamo ancora fatto visite perché il problema sembrava sparito, invece ora da qualche giorno ha iniziato ad avvertire uno strano formicolio ad entrambe le orecchie, come se qualche insetto o formica stesse camminandovi dentro. In attesa di fare una visita specialistica, vorrei chiedervi a cosa potrebbe essere dovuto e se i problemi digestivi che ha (eruttazioni frequenti, bruciori di stomaco anche al mattino appena sveglio, ecc.) possono centrare con questo sintomo.
Attendo una vostra cortese risposta. Grazie.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Dirle a distanza se ci possa essere una correlazione fra la sintomatologia gastroesofagea e quella dell'orecchio è difficile affermarlo. Comunque, il tutto, certo, potrebbe essere correlato. E' importante che suo marito si rivolga ad uno Specialista per un parere in merito.
Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori