Utente
Gentili dottori,

da ormai svariati anni faccio uso di spray decongestionanti nasali (es. rinazina, otrivin, vicks sinex) da cui non riesco a liberarmi.

L'otorino che mi visitò un paio di anni fa riscontrò solo un'ipertrofia dei turbinati dovuta all'assuefazione di queste sostanze e mi segnò il Nasonex per due mesi.
La terapia purtroppo non ha sortito nessun effetto e tuttora tengo ogni giorno nella borsetta il mio fedele spray nasale (consumo circa una boccettina a settimana).

In farmacia ho provato anche varie alternative come l'acqua di sirmione o altri spray omeopatici che però non hanno mai funzionato.

Qualche giorno fa, per motivi di lavoro, ho incontrato casualmente un medico a cui ho raccontato informalmente il mio problema. Il suo consiglio è stato quello di mettere un briciolo di Gentalyn Beta su un cotton fioc e spalmarlo nelle narici, un paio di volte al giorno la prima settimana e poi a scalare.

Ancora non ho provato e volevo chiedervi a questo riguardo, può essere una soluzione efficace? E' pericoloso mettere il Gentalyn nelle narici?

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Se la sindrome da ostruzione nasale è legata solamente all'ipertrofia dei turbinati, questi, facilmente, possono essere decongestionati con le radiofrequenze. In tal senso, consulterei uno Specialista. La pomata da lei indicata non risolverà di certo il problema respiratorio.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
a distanza di mesi il mio problema di naso chiuso è rimasto purtroppo inalterato.

Nei mesi estivi ne soffro meno, ma appena arriva l'inverno come adesso mi viene il raffreddore che fa peggiorare nettamente il problema preesistente. La notte nemmeno gli spray come la rinazina riescono più a liberarmi.

Vorrei quindi tornare nuovamente dall'otorino che mi aveva visitato l'anno scorso e che mi aveva segnato Nasonex.
Secondo questo dottore non avevo problemi di setto nasale quindi avrei potuto cercare di guarire "da sola" dalla mia assuefazione agli spray nasali.

Mentre lei nel precedente messaggio mi aveva consigliato le radiofrequenze. Come procedere quindi? Con l'intervento o senza?

Avrei altre due domande che le potranno sembrare stupide ma sono molto ipocondriaca...
- so che la rinazina è vasocostrittore, vorrei sapere in che misura fa male al cuore. Può avere effetti letali?
- di notte quando non respiro, potrei morire "soffocata"?

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Prima di tutto, sarebbe utile, nel suo caso, una rinomanometria con test di decongestione dei turbinati per una valutazione dell'effettiva capacità respiratoria. Se la sindrome da ostruzione nasale fosse provocata solo da una ipertrofia dei turbinati, allora si potrà decidere una decongestione con radiofrequenze. Stia tranquilla, non muore soffocata: al massimo puo' andare in apnea. L'uso di vasocostrittori puo' nel tempo, provocare dei danni cardiologici, certo, ma non nell'immediato.
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Capisco dottore, danni cardiaci non nell'immediato. ma io come le avevo scritto nel primo messaggio purtroppo faccio uso degli spray nasali ormai da diversi anni (6-7 circa).
- questo significa che il mio cuore potrebbe già aver subito dei danni importanti?

- Una volta corretta l'ipertrofia con le radiofrequenze, non avrò quindi più bisogno degli spray?
La mia paura è quella di ricominciarli ad usare nonostante l'operazione, rendendo tutto vano...

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
No, ma è bene non continuare con i vaso costrittori. I turbinati, con gli anni, posso tornare ipertrofici, certo, specialmente se non si adottano specifiche terapie farmacologiche che agiscano sulle possibili cause
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
Dottore la ringrazio tanto per la sua cortesia e la sua disponibilità.
Valuterò l'operazione con le radiofrequenze e la terrò aggiornata su eventuali sviluppi.

[#7] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
Ieri ho effettuato la visita dall'otorino che mi aveva già visitata anni fa e come l'altra volta mi sono stati riscontrati i turbinati ingrossati, niente altro.
A questo punto abbiamo deciso di fare l'intervento con le radiofrequenze a gennaio,
passate le feste.
Il medico mi ha assicurato che durante l'intervento non si sente dolore ma ho ugualmente molta paura.
In più c'è un altro fattore che mi spaventa non poco: mi è stato detto, per questo mese prima dell'intervento, di usare nasonex e smettere con gli spray vasocostrittori. Sinceramente penso proprio che non ce la farò, è più forte di me.
L'utilizzo di questi spray potrebbe compromettere l'operazione?

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Condivido la decisione di intervenire con la decongestione dei turbinati con la tecnica delle radiofrequenze. Le confermo che non sentirà dolore. Per quanto riguarda l'uso di spry nasali, puo' utilizzare tranquillamente quello consigliato e non un vasocostrittore che, certo, potrebbe complicare la buona riuscita dell'intervento.
Cordialità
Dr. Raffaello Brunori