Utente
Buongiorno, sono Luca di 33 anni

dopo un attacco di panico 2 anni fa con vertigine mi è rimasto un senso di testa vuota e sbandamento continuo, feci una cura con alprazig ed entact per più di un anno. Facendo una visita in quel periodo dall otorino mi dissero che poteva essere stato uno spostamento degli otoliti che poi mi dava un senso di sbandamento. Pensando fosse colpa dell ansia aspettavo di finire poi la cura. Una volta però finita la cura, non vedendo miglioramenti, sono tornato dall otorino che mi ha ha fatto una visita piuttosto completa mi è sembrato, non so tecnicamente come si chiamino quei test, comunque mi ha visto orecchie con un macchinario, poi movimento occhi con occhiali con telecamera e mi ha passato un "coso" che vibra sulla testa in più punti. Risultato:
-otoscopia negativa
-videonistagmografia: assenza di ny spontaneo o provocato, dix-hallpike (csp) negativo, pagnini-mc cure negativo
-muscolotensione cervico-dorsale

Sospetto diagnostico :
Disequilibrio da muscolotensione

Secondo lui la prima vertigine ha scatenato questo squilibrio e che quindi devo essere riabilitato, dandomi da fare esercizi bct, terapia decontratturante fisica, e come dice lui per escludere e non per confermare, rmn con mdc dell angolo ponto cerebellare e del cui, dice che se me la da fra 6 mesi va bene uguale senza fretta.

Ora mi chiedo.. . Può essere giusta la diagnosi? Può uno stato ansioso con attacchi di panico danneggiare l equilibrio? Ho cominciato da qualche giorno gli esercizi, effettivamente non so se x effetto placebo ma non credo, mi sembra di essere "vagamente migliorato", diciamo più "centrato" anche se c è sempre il senso di testa vuota. So che vanno fatti per mesi questi esercizi, che ne dite?

Ps mi preoccupa l rmn sinceramente

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Uno stato ansioso puo' sicuramente scatenare una sindrome vertiginosa. Giusta la terapia riabilitativa prescritta che, sicuramente, non ha effetto placebo. Continui, pertanto, come stabilito e, vedrà, ne verrà fuori. Non penso che serva, nel suo caso, la RM ma, visto che non assorbe raggi, per scrupolo la esegua.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie della celere risposta, è normale quindi che mi vengano difficili gli esercizi con credo più uso di equilibrio, specie ad occhi chiusi e con un piede solo oppure su cuscino ? È possibile anche che alcuni esercizi mi siano più difficili rispetto ad altri? In genere se poi lo "sbaglio" cerco di rifarlo sforzandomi nel concluderlo, ed è credo giusta la mia ipotesi che ci vorrà del tempo ,giusto? Non ho fretta ci mancherebbe, solo per farmi un idea...

[#3] dopo  
Utente
Per la rmn primo appuntamento disponibile luglio 2016 e ovviamente dovrò andare privatamente. .

[#4]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Si, è normale e, purtroppo, ci vuole tempo per ritornare alla normalità. Perché fare l'esame a pagamento: per il momento, non essendoci urgenza, lo prenoti pure. Sarà sempre in tempo a disdire l'appuntamento.
Dr. Raffaello Brunori

[#5] dopo  
Utente
Ho preso appuntamento per fine luglio in una clinica (per fortuna semiconvenzionata o una cosa simile, quindi pagherò meno della metà la prestazione), sinceramente ho un po' paura del risultato ma voglio togliermi tutti i dubbi (miei soprattutto).
Grazie delle risposte, continuo a fare gli esercizi e vediamo nel tempo come andrâ..

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Perfetto. Mi farà piacere conoscere l'esito dell'esame.
Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Utente
Nel frattempo ho fatto una visita da osteopata/fisioterapista per la muscoltensione, anche lui mi ha fatto fare delle prove chiudendo gli occhi e tenendo le mani di fronte a me, oppure marciando sul posto, credo per escludere problemi neurologici, poi ha rilevato una muscolatura marcata alla mandibola e mi ha ipotizzato un problema di tipo dentale che potrebbe dare un sintomo del genere, chiedendomi se durante a notte sbattevo i denti, cosa che effettivamente mi avviene.
Mea culpa, saranno 20anni che non andavo dal dentista, anche ho fatto una visita da un dentista/gnatologo il che mi ha rilevato un bel problema di dentatura, nel senso che ho i denti tutti storti che andavano corretti da bambino con apparecchio, aime non fatto, mi ha detto che la soluzione meno invasiva sarà di fare un bite mi pare di aver capito per evitare che i denti continuino a consumarsi l un l altro e di conseguenza rilassando i muscoli della bocca, dopo un accurata pulizia con l igienista che mi ha prospettato un futuro disastroso se non ci pongo rimedio.... Ora affronterà questa cosa xché effettivamente ho trascurato troppo, ma secondo vostre esperienze può essere possibile che causi una vertigine soggettiva continua e non a "momenti"? La cosiddetta malocclusione dentale

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo, una malocclusione puo' essere responsabile della tensione muscolare, di un difetto di postura, di una sintomatologia vertiginosa. La invito, pertanto, a curarsi in tal senso
Dr. Raffaello Brunori

[#9] dopo  
Utente
Ad oggi non noto miglioramenti purtroppo...

[#10] dopo  
Utente
Oggi ho ritirato RMN:

Riassumo dicendo che sembrerebbe tutto nella norma , l unico dubbio é x questa frase, si documentano alcune minute areole iperintense nelle immagini t2 dipendenti FSE e flair , in corrispondenza della sostanza bianca adiacente il trigono ventricolare sinistro, nonché in corrispondenza della corona radiata e del centro semiovale sinistro, di significato gliotico aspecifico.

Per fine agosto ho visita dal neurologo, ma che voi sappiate potrebbero essere queste la causa del mio problema?

[#11]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non credo, ma è bene che le immagini della RM cui si è sottoposto vengano lette da un Neurologo, come giustamente verrà fatto.
Dr. Raffaello Brunori

[#12] dopo  
Utente
Almeno mi sono tolto la paura , da come ho letto sul referto non c é niente di brutto , l unico dubbio sono queste minute areole iperintense, che mi pare di aver capito siano cicatrici, ma il neurologo magari mi farà chiarezza... Per curiosità ho anche visto le immagini da CD