Acufeni dopo cambio appartamento

Egregi Dottori,
circa un mese fa, dopo un trauma acustico da serata in discoteca, ho cominciato ad accusare senso di ovattamento e acufeni.
La visita dall’Otorino non ha rilevato calo dell’udito, e in generale le condizioni erano ok.
Col passare dei giorni il senso di ovattamento è sparito, e gli acufeni sono diventati giorno dopo giorno quasi impercettibili, tanto da non farci più caso.
Ieri, ho dormito nella mia nuova casa per la prima volta, e appena andato a letto gli acufeni sono ritornati molto forti e fastidiosi, tanto da non permettermi di dormire.
Oggi sono continuati e mi stanno causando anche mal di testa… se dovessero persistere tornerò dall’otorino…vorrei però chiedervi se ci può essere qualche correlazione tra l’essere entrato nella casa nuova e il ritorno degli acufeni.
Nella stanza di fianco alla mia c’è un vecchio televisore sempre acceso, che emette il classico fischio quando si toglie il volume… ho anche pensato che potrebbe essere stata questa la causa scatenante.
Voi che dite?
Grazie per la disponibilità.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,6k 1,1k
Non penso che gli acufeni abbiano una relazione con il trasferimento di casa, ma è solo una coincidenza. Certo, la decisione di ripetere un esame audiometrico ed una impedenzometria è giusta. Mi farà piacere ricevere notizie degli esami.
Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,
e grazie per l'interessamento.
Ho prenotato un nuovo esame con un otorino esperto in acufeni, speriamo mi sappia dire qualcosa.
Nel frattempo ho fatto alcune riflessioni, chissà se le condividerà...
Sono tornato nella casa dove sono "risorti" gli acufeni, e ho analizzato quel vecchio televisore (ancora a tubo catodico)che emetteva un forte fischio .
Il rumore mi risultava talmente fastidioso che ho dovuto spegnerlo subito.
Ho pensato questo.
Forse il trauma ricevuto in discoteca mi ha ipersensibilizzato, e adesso basta un semplice rumore molto acuto a far ritornare gli acufeni...
Lei che dice?
è possibile?
Grazie e buona serata
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,6k 1,1k
Si, puo' essere plausibile. Mi faccia sapere il parere dello Specialista.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Egregio dottore,
mi piacerebbe aggiornarla sugli ultimi sviluppi.
Nell'ultimo periodo gli acufeni sono andati lentamente scomparendo, adesso si sono assestati su un livello accettabile.
Sono però subentrati altri disturbi, soprattutto nausea, senso di instabilità e, da qualche giorno, un disturbo alla vista di difficile descrizione.
Faccio fatica a inquadrare bene gli oggetti, questi non appaiono sfuocati, e riesco a leggere anche caratteri piccoli a grandi distanze. Tuttavia ho come la sensazione che gli occhi non siano perfettamente allineati, e quindi non inquadro perfettamente le cose che vedo.
Ho effettuato un'approfondita visita audiologica, alla fine della quale la dottoressa ha così concluso:
Non si evidenziano deficit vestibolari periferici acuti nè otolitici nè canalari. Sfumati segni si asimmetria delle risposte vestibolari (ipofunzione destra?). Si consiglia completamento diagnostico con ENG, video HT, stabilometria statica, otoemissioni acustiche e studio delle ultra frequenze.
Questi esami li farò i primi di maggio.
Lei crede, dottore, che queste difficoltà visive derivino da quei segni di asimmetria delle risposte vestibolari?
Passeranno? Peggioreranno?
Grazie in anticipo.



[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,6k 1,1k
In linea di massima, posso essere d'accordo sugli ulteriori accertamenti prescritti e sulla possibile diagnosi, solo che farei, per scrupolo, anche una RM del cranio con mezzo di contrasto. Dobbiamo capire cio' che porta alla comparsa di questa sintomatologia e, purtroppo, dobbiamo andare per esclusione.
Un saluto
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,
e grazie della risposta.
2 domande:
Ho visto che questo esame "(angio rm - risonanza magnetica nucleare) o rmn angio del cervello o cranio con/senza mdc (mezzo di contrasto)" è coperto dalla mia polizza sanitaria, quindi potrei farlo a breve.
Devo recarmi dal medico di base per chiedermi di prescrivermelo?
é un esame potenzialmente dannoso per la salute?
Grazie ancora.
[#7]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,6k 1,1k
Certo, l'esame deve essere prescritto da un Medico con questa richiesta: RM del cranio con mezzo di contrasto per sintomatologia vertiginosa soggettiva e disturbi visivi di n.d.d.
L'esame non espone a radiazioni e, quindi, non è dannoso. Mi farà piacere conoscere la risposta della RM.
Cordialmente

L'acufene (o tinnito) è un disturbo dell'orecchio che si manifesta sotto forma di ronzio o fischio costante o pulsante. Scopri i sintomi, le cause e i rimedi.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test