Utente
gentili dottori, ho un problema che mi affligge da 10 giorni.
sono una ragazza di 27 anni e ho sofferto per tutto l'inverno di sinusite e raffreddore, da 10 giorni ho iniziato a sentire un acufene all'orecchio sinistro. i miei sintomi sono pienezza auricolare, sensazione di muco in fondo alla gola, prurito alle orecchie e soprattutto acufene che sento solo la notte e che mi impedisce di dormire. Sono andata dall'otorino che ha riscontrato:
-deviazione del setto a sinistra
-rinopatia
- otite siero mucosa bilaterale
-rimozione cerume a sinistra
e mi ha prescritto questa terapia:
-locrinolyn spray
-deltacortene per 7 gg
-cefixoral per 5gg
-aerosol con fluimucil 500 e clenil per 12gg
ho iniziato la cura 4 gg fa e non ho notato ancora nessun miglioramento. Aggiungo che ho avuto lo stesso problema 4 anni fa e con la stessa terapia per fortuna si è risolto in breve tempo. ora però sono molto preoccupata perchè ho letto che l'acufene può dipendere anche da problemi dell'ATM e io ho una malocclusione e sto portando il bite da qualche mese e che in questo caso dovrò conviverci per sempre. Questa cosa mi terrorizza perchè non riesco a dormire e non faccio altro che pensarci!
Secondo voi la terapia è corretta? l'acufene può dipendere dal catarro ?in questo caso guarirò?
vi ringrazio.
buona serata
Fernanda

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Indipendentemente dalla malocclusione, il sintomo, certo, puo' essere determinato od aggravato dal catarro tubarico. Terminata la cura prescritta, proseguirei per ulteriori 10 giorni con l'uso dello spray nasale, di un mucolitico per via orale di acetilcisteina da 600 mg e di un antistaminico. Ovviamente, continui con il byte.
Purtroppo, i tempi di guarigione sono molto lunghi, si da richiedere anche una ventina di giorni di cura.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore, la ringrazio tanto per la sua risposta.
Vorrei aggiornarla, ieri sono andata nuovamente dall'otorino che mi ha detto che il catarro è diminuito molto e di proseguire con la cura. L'acufene però continuo a sentirlo come prima, è normale?
Sono molto agitata all'idea di doverci convivere per sempre, questo mi crea molta ansia.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sicuramente, la sintomatologia migliorerà molto con la cura che sta completando. Consideriamo sempre, pero', la malocclusione che deve essere trattata e che è alla base della sintomatologia dell'orecchio.
Buon fine settimana
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, la aggiorno sulla mia situazione.
Ho fatto la cura è effettivamente l'acufene e' sparito dopo una settimana. Poi ho avuto la febbre con forte raffreddore e mail di gola e ho ricominciato a sentirlo ma ho preso il mucolitico per 10 giorni ed è nuovamente scomparso.
Purtroppo però da 3 giorni lo sento nuovamente, in maniera molto più lieve ma c'è. Lo sento ovviamente solo nel silenzio,ma soprattutto la mattina appena sveglia. Da quando lo sento mi sono accorta di avere il naso chiuso di notte ma senza raffreddore e durante il giorno sto bene.
A questo punto non so più cosa fare...secondo lei il mio acufene può essere dovuto solo al catarro visto che facendo la cura ero guarita? O la causa è un'altra?
Da quando è tornato ci penso in continuazione e ho tanta paura che possa aumentare di intensità e che sia irreversibile. Cosa devo fare?

La ringrazio e le auguro buon fine settimana.

[#5] dopo  
Utente
Aggiungo che da una settimana ho una forte cervicalgia con rigidità di tutti i muscoli compresi quelli masticatori, non so se questo influenzi l'acufene...

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
E' possibile, certo.
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Utente
Gentile dottore, grazie per avermi risposto.
Quindi lei cosa mi consiglia di fare? Rifare la visita dall'otorino o rivolgermi ad un altro specialista? Vista la mia situazione c'è possibilità che l'acufene regredisca spontaneamente?

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Penso che sia utile una visita otorinolaringoiatrica di controllo per fare il punto della situazione ad oggi.
Cordialità
Dr. Raffaello Brunori