Utente
Salve,

ho 31 anni e circa 3 settimane fa ho preso un brutto raffreddore con un forte dolore alla parte superiore della gola e alle tonsille. Dopo una settimana di antibiotici il dolore si è attenutato ma dopo qualche giorno la tonsilla sinistra ha ricominciato a farmi molto male. Il dolore però non è un bruciore, ma piuttosto un dolore fisso e costante. Ho anche una tosse stizzosa molto fastidiosa.

da alcuni giorni alla sera ho l'impressione che la mia lingua si irrigidisca in una posizione innaturale così da provocarmi forti dolori, che poi permangono per esempio quando mastico e deglutisco, alla parte posteriore della lingua, ma anche a quella centrale in cui si applica la pressione maggiore durante la masticazione. Nei momenti ni cui mi sembra che la lingua si irrigidisca mi risulta difficile anche pronunciare alcuni suoni come elle e erre. Il dolore si propaga anche all'attaccatura della lingua con la mandibola inferiore.

Sono molto stressata, potrebbe essere un fattore nervoso?
Per le ultime tre sere ho preso un Aulin che togliendomi il dolore mi da la sensazione che la rigidità diminuisca. Ho come l'impressione di tenere la lingua arretrata e non c'è niente che riesco a fare per rilassarla.

Al mattino sento l'indolenzimento quando mangio e anche se provo a deglutire e a tirare fuori la lingua, ma non ho la fastidiosa sensazione di rigidità.

A volte ho anche avuto la sesazione di avere dei piccoli corpi estranei in gola, come una briciola.

Sto aspettando di vedere il mio nuovo medico generico perché mi sono appena trasferita, ma non vorrei dire sciocchezze...

[#1]  
Dr. Gianluca Capra

28% attività
0% attualità
12% socialità
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Potrebbe effettuare una valutazione endoscopica delle vie aeree superiori con fibre ottiche per una corretta valutazione della base lingua, chieda al suo curante di poter effettuare una visita orl con tale esame.
Gianluca Capra