Utente
Salve,
sono uno studente di medicina e mi rivolgo a voi per avere un ulteriore parere riguardo la mia condizione attuale.
Sono circa 2 anni che soffro di una tosse cronica esclusivamente diurna, che non peggiora in posizione clinostatica, stizzosa e raschiante ma non produttiva, la frequenza è molto elevata ( 1 colpo di tosse ogni 20-30sec), presumibilmente origina dalle alte vie aeree.
L'esordio clinico a mia memoria è stato successivo a una influenza protratta per 7-9 giorni trattata esclusivamente con areosol(Clenil e fluibron) prescritto dal mio medico di base senza indagini diagnostiche. Dopo 1-2 mesi lo stesso medico ha deciso di trattarmi con inibitori di pompa (pantoprazolo 40mg 1 compressa al mattino) , antistamici (Zirtec 1 compressa la sera) e Gaviscon(1 bustina la sera) sospettando che la causa scatenante fosse Reflusso Gastroesofageo associato ad allergia senza effettuare indagini diagnostiche. Ho seguito questa terapia, avvalorata anche da una visita da un otorinolaringoiatra, per circa 6 mesi fino a sospenderla visti gli scarsissimi risultati. Successivamente ho convinto il mio medico di base a prescrivermi una visita dal Gastroenterologo il quale ha respinto subito la diagnosi di reflusso gastroesofageo e mi ha inviato dallo Pneumologo. Quest'ultimo mi ha trattato per l'asma con Aliflus (dosaggio 25/250mcg) senza indagini diagnostiche per circa 4-5 mesi nei quali la sintomatologia si è ovviamente attenuata molto. Al termine di quest'ultima terapia la tosse è tornata , dopo circa 1 mese lo pneumologo mi ha prescritto una spirometria che è risultata perfettamente normale, pertanto non ha ritenuto necessario continuare la terapia per l'asma e mi ha inviato nuovamente dall'otorinolaringoiatra, il quale ha notato una marcata deviazione sinistroconvessa del setto nasale (che sicuramente ho da molto prima dell'insorgenza della tosse), mi ha proposto l'intervento chirurgico e prescritto una terapia a base di Dymista spray (azelastina e fluticasone) che ha liberato il naso ma non ha attenuato la tosse.


Non so più a chi rivolgermi, la tosse è invalidante e ne vorrei capire l'eziologia per poterla risolvere.
Ringrazio in anticipo dell'aiuto.

[#1]  
Dr. Michele Volpi

24% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2016
Salve
l'eziologia della tosse può dipendere da diversi fattori.
Non escluderei così a priori un reflusso senza una eventuale EGDS.
Ha effettuato una rx al torace?
Mi faccia sapere
Cordialmente
Dr. michele volpi
dottvolpimichele@gmail.com