Apnee notturne

Salve,

volevo chiedere se la sindrome apnee notturne si può considerare una malattia a lunga latenza e se vi è connessione - interdipendenza o comunque se la sindrome apnee si può ritenere riconducibile a patologie diagnosticate quali: laringotracheite cronica e polisinusite cronica sfenoidale etumoidale, di cui soffro da circa 40 anni e per cui sono stato costretto a ripetuti e continui cicli di aerosol- inalazioni con antibiotici nel corso degli anni .Inoltre mi sono state diagnosticate insieme alle apnee notturna anche le seguenti patologie come la macroglassia, l' ipertrofia dei turbinati inferiori e pitosi del palato molle.

Grazie mille per le eventuali risposte.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,6k 1,1k
Tutte le patologie da lei menzionate possono contribuire all'apnea notturna che, senza una specifica cura, medica o chirurgica che sia, persisterà se non addirittura tenderà ad aggravarsi.
Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dr. Brunori,

nel ringraziarLa per la sua tempestiva risposta, volevo chiederLe se fosse possibile stilare un certificato o cmq fare una relazione ed eventualmente il relativo costo. In tal caso mi potrebbe lasciare un Suo contatto tipo email, così da interfacciarci meglio, spiegarLe nel dettaglio la problematica, allegando tutti gli esami finora svolti, ivi compresa la cartella clinica.
Attendo una Sua risposta.
Cordialmente.

Vincenzo.
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,6k 1,1k
Mi dispiace, ma non posso fare alcuna certificazione dovendomi basare sulle carte.
Cordialità

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test