Utente
Buonasera gentili dottori,
scrivo in quanto dopo un'influenza con febbre e raffreddore (da tre settimane) mi sono comparsi due tipi di fischi alle orecchie:

* il primo appare solo all'orecchio dx, in particolare quando muovo la mandibola da dx verso sx parte un fischio che poi dopo 3/4 secondi si spegne.lo stesso si presenta quando ad esempio sbadiglio con forza o quando mastico con forza nella parte destra. Anche quando premo forte contro la guancia destra in un punto specifico, riecco il fischio...come se ci fosse un nervo o qualcosa di simile che quando stimolato mi fa fischiare l'orecchio.

* il secondo è continuo tutto il giorno ma ad entrambe le orecchie e molto più debole, come un ronzio che secondo me parte cmq dalla dx e va anche a sx. ( ma quando c'è silenzio lo sento bene )

le domande sono: i due fischi potrebbero essere collegati? tra 10gg devo togliere il dente alto a dx del giudizio che ogni tanto mi crea un po fastidio... può essere quello? le uniche 2 cose che ho fatto in queste settimane sono l'infulenza e tolta una carie a dx
ho curato raffreddore( che ho ancora) con actigrip giorno e notte e rinazina, fumenti e aereosol

in attesa di una visita già prenotata chiedo una vostra opinione...

grazie

[#1]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, nell'insorgenza di un acufene, vvVale forse la pena di prendere in considerazione anche una possibilità spesso trascurata.
L'acufene può essere un sintomo di una disfunzione dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) : se infila i suoi mignoli nei meati acustici esterni con i polpastrelli verso l’avanti, e muove la mandibola, si renderà conto dell'intimo rapporto fra Articolazione Temporo Mandibolare e orecchio, e di come tale rapporto possa essere potenzialmente traumatico, a seconda che lo stop determinato dall'intercuspidazione dentaria fermi la rotazione all’indietro che il condilo compie quando si chiude la bocca.
Fra i possibili effetti di questo conflitto c'è anche l'acufene.
Il fatto che nel suo caso sia insorto a seguito di una sinusite non esclude quanto sopra, perché quest'ultima potrebbe avere semplicemente un ruolo scatenante, specie se il trattamento della sinusite non avesse effetti sull'acufene.
Onoltreil fatto che l'acufene si modifichi "in particolare quando muovo la mandibola " rinforzerebbe l'ipotesi di un ruolo dell'ATM.
Per contro , se l'acufene è monosintomatico , di solito il discorso non vale: è difficile che la disfunzione ATM provochi SOLO un acufene e non altri sintomi: la invito quindi a considerare se nel suo caso compaiono anche altri sintomi di disfunzione ATM (cefalea, cervicalgia, dolore auricolare e all'ATM, rumori articolari con i movimenti della mandibola, vertigini, russare notturno con apnee, ostruzione nasale ecc.), e di valutare la qualità dell'acufene: costante o con momenti di silenzio, intensità sempre uguale o variabile, tempo di insorgenza .
Può trovare qualche notizia in più sul rapporto fra ATM e orecchio entrando nel mio sito internet.
Per tutto quanto sopra, le consiglio pertanto di farsi visitare anche da un dentista che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e di rapporti fra questa e l'Orecchio: non tutti i dentisti coltivano questa sottospecialità.
Le suggerirei di dare un'occhiata agli articoli linkati qui sotto.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-e-disfunzioni-dell-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/983-problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente
grazie dottore per la risposta,
sinceramente non rilevo altri sintomi come quelli da lei elencati, niente cefalee, vertigini, dolori alla mandibola....

l'unica cosa che ho notato è che se provo ad aprire la bocca diciamo al massimo e a ripetere il movimento che genera il fischio all'orecchio destro, questo sparisce....

rimane in ogni caso l'acufene quello più leggero che sento sempre, non scatenato dal movimento della mandibola.

ogni tanto sento dei dolori nella parte destra della mandibola ma credo sia il dente del giudizio(che dovrò togliere a maggio)

grazie