Utente
Buongiorno,
Sono un uomo di 42 anni, in buona salute (così dice l ecg sportivo che faccio tutti gli anni).

Lo scorso 19 marzo ho eseguito un intervento di grande rialzo del seno mascellare a sinistra, per un (auspicato) impianto del 6 dente da posizionarsi in futuro.

L'intervento è stato eseguito in uno studio dotato di sala sterile ed ha riguardato un rialzo per via antrale e per via crestale e, a detta del medico, è andato tutto bene, fatto salvo per una modesta lesione della membrana che è stat riparata con pericardio. Durata: circa 2 ore.

Dopo circa 2 ore dall'operazione, ho avuto una fortissima emorragia (da bocca nella zona della ferita e da naso narice sinistra) che mi ha condotto in pronto soccorso dove, fortunatamente, sono arrivato ad emorragia ferma. Mi applicavano tampone nasale rimosso dopo 2 giorni senza problemi da parte di chirurgo maxillo fac.

Il dolore nel post operatorio è stato altalenante e al 4 giorno dopo si è incrementato molto, successivamente controllato con Brufen. Ad oggi, senza farmaco, il dolore è insopportabile.

Sin dal primo giorno e fino a tutto oggi (9° giorno post intervento) ho delle secrezioni (che sputo) giallo/rossastre che mi pare vengano dalla ferita (La quale fa fatica a Rimarginare, tanto che il medico ha utilizzato il laser per racimolare il coagulo). Non mi pare provengano dal seno mascellare,ma siccome non conosco l'anatomia della zona, non posso escluderlo e mi sto facendo alcune domande:

1) a cosa può essere dovuta la forte emorragia che ho avuto (il mio dentista ha detto che sono cose che capitano..)
2) può aver compromesso l esito Dell intervento secondo voi?
3) sono in terapia con klacid dal mattino Dell intervento (250 mg x 2, oggi raddopppiate in seguito a indicazione del mio dentista) ma continuo ancora oggi a sanguinare e ad espellere questa sostanza giallastro. Di cosa si tratta? Scusate la domanda assurda ma.... Non è possibile che sia il "contenuto del seno maacellare" che si sta svuotando o si è infettato? (Non ho alcun altro sintomo)
3) quanto tempo si può continuare a prendere l antibiotico senza avere problemi?
4) è un decorso che secondo voi si può ritenere ordinario (se pur sfortunato)?
5) )La sensazione di pienezza della parte bassa dello zigomo, è una sensazione che sparirà?

Ringrazio anticipatamente per le risposte. Un saluto.

[#1]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Difficile darle una risposta esaustiva senza conoscere la esatta procedura eseguita Probabilmente si è verificata una perforazione della membrana di schneider e forse una infiammazione consensuale del seno.Sarebbe necessario un controllo clinico anche con fess per verificare il problema.Può contattare un reparto di maxillo o di otorino.
Purtroppo on line è impossibile aggiungere altro.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta immediata.

Ad oggi le secrezioni si sono ridotte (Non lo dico troppo forte Perché è solo la prima impressione) con uso di Brufen e klacid 2x 500. Rimane un Po di dolenzia nel sito dello zigomo, è una specie di sensazione di pienezza dove mi hanno operato.

Vedremo nei prossimi giorni come procedere. Intanto ho chiesto un consulto maxillo che avrò giorno 5.

Le faccio una domanda. Qualora ci fosse stata una perforazione della membrana di Schneider, la 'riparazione' di tale membrana avviene fisiologicamente? Oppure sono necessarie manovre chirurgiche?

Grazie mille.

[#3]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
La sensazione di "pienezza" verosimilmente indica una flogosi del seno mascellare,per quanto riguarda la perforazione se minima tende a chidersi,non vorrei però che nel seno sia penetrato materiale da innesto e che comunque si può intravedere anche radiograficamente.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore.
Spero anche io di no.

Penso che presto sarà l'odontoiatria stesso a farmi una lastra di controllo o farmi fare una dentalscan per indagare.

Le saprò dire gli sviluppi.

Ancora grazie per la risposta.

[#5] dopo  
Utente
Scusi la domanda tardiva, ma se il materiale dell'innesto fosse penetrato all'interno, quali danni potrebbe provocare? Sono danni permanenti?

Mi preoccupa un Po questa lentissima guarigione e il fatto che continuo ad avere secrezioni tipo "muco" giallastro e a volte con qualche striatura di sangue che non riesco a definire bene da dove arrivino. Preciso che da quando ho ripreso a prendere il Brufen (ieri mattina) e ho raddoppiato la dose di klacid (ieri sera), la quantità di secreto è nettamente diminuita e la colorazione è sempre più chiara. Non ho altri sintomi che lascino supporre infezioni batteriche in corso.

L'odontoiatra che mi ha operato sostiene che arrivino dalla ferita che non si sta pienamente chiudendo (i lembi in un piccolo punto non si sono attaccati benissimo e ieri mi ha praticato la laser terapia per stimolare la chiusura).

Il dubbio che mi viene è che da quella piccola apertura nella gengiva stia scendendo una secrezione che arriva in realtà dalla membrana (presumibilmente) perforata.

È un dubbio corretto?
Se così fosse cosa dovrei fare? Il tempo farà guarire la lezione della membrana?

Grazie

[#6]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Solo se le secrezioni vengono dal naso sono di origine sinusale(flogosi?infezione del materiale da innesto?)Per una prima verifica una rx per seni paranasali mostrerebbe un'opacamento del seno(sinusopatia iatrogena)meglio tuttavia una CBCT che evidenzierebbe il materiale di innesto.Per cui va bene la terapia medica,ma senza verifiche clinico-strumentali restiamo nel campo delle ipotesi e on line è impossibile dare risposte certe..Si faccia controllare dagli specialisti menzionati all'inizio.Se per caso c'è materiale nel seno,va rimosso.Se crede le rigiro il consulto in ORL.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia