Utente
Buongiorno, sono una giovane donna di quasi 29 anni. Vi scrivo per avere un parere su una stato di salute con cui convivo ormai da quasi 5 mesi. La settimana prima di Natale 2017 ho avuto delle vertigini violente e improvvise che mi hanno costretta a letto per alcuni giorni, sono stata al pronto soccorso e dopo una visita, un esame del sangue e una tac risultati tutti negativi mi hanno dimessa senza aver di fatto avuto una diagnosi. Per una decina di giorni sono stata meglio ma poi i sintomi sono ricomparsi, vivo con un senso di instabilità costante, una strana sensazione alla testa soprattutto sulle tempie, fastidio agli occhi, stanchezza immotivata, sensazione di pesantezza a gambe e braccia, sensazione di calore al viso come se avessi la febbre ( mai avuta in questi mesi). Ho fatto una visita oculistica, una da un otorino, analisi del sangue, visita cardiologica con ecocardiogramma e holter cardiaco, tutto risultato nella norma. Ma dopo altri 2 mesi i sintomi non passavano e ho iniziato ad avvertire anche come delle bolle d'aria che scoppiettavano nelle orecchie ogni volta che ingoiavo anche solo la saliva e i disturbi peggioravano in automobile, sono andata da un altro otorino che mi ha diagnosticato una nevrite vestibolare. Ho fatto una cura con X Nerv e sto seguendo una dieta evitando alcuni alimenti. Il medico mi ha detto che fisicamente sto abbastanza bene, il nistagmo non c'è più. Sono passati 4 mesi e i sintomi a fasi più o meno acute sono sempre presenti, nell' ultima settimana sono stata male, ho avuto violenti attacchi di gastrite. Un internista mi ha diagnosticato una brutta gastrite con reflusso e mi ha prescritto una cura. Lui sostiene che la sensazione di calore, le vertigini e il mal di testa siano causati dal reflusso. Sono abbastanza scoraggiata, ooni giorno ho questo senso di malessere generale, sento la testa confusa, fastidio alle orecchie, braccia e gambe deboli, mi sento sempre instabile. Sono stata anche da un neurologo che mi ha detto di fare una risonanza. La mia domanda è : è possibile che tutti i sintomi che avverto siano dovuti davvero alla gastrite e al reflusso e che quindi avesse ragione il primo otorino che non ha riscontrato nulla? Oppure la nevrite e il reflusso insieme causano questo stato di malessere. Scusate se mi sono dilungata e spero di essere stata chiara. Grazie.

[#1]  
Dr. Vincenzo De Ceglie

20% attività
16% attualità
0% socialità
PALO DEL COLLE (BA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2018
Gentile utente la violenta vertigine di dicembre, alla luce della negatività delle altre indagini da lei riferita, potrebbe essere compatibile con una labirintite. Dopo un episodio del genere possono residuare parziali sbandamenti o vertigini posizionali. Tuttavia se i sintomi tornano a fasi, le consiglio di ripetere una visita orl con esame audiometrico e clinico vestibolare quando sono presenti. Per la sintomatologia attribuita al reflusso le consiglio una rivalutazione gastroenterologica con egds o phmetria.
Saluti
Dr. Vincenzo De Ceglie
Specialista in Otorinolaringoiatria

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore sono tornata dall'otorino che mi segue, secondo lui è il normale iter della nevrite aggravato dal reflusso( che sto curando). Sento sempre entrambe le orecchie che scoppiettano, non le sopporto più, è davvero fastidioso e questo continuo senso di orecchie otturate che poi si liberano credo sia anche causa della strana sensazione che avverto in testa e del mal di testa. Ho fatto una visita neurologica e una risonanza, entrambe negative. È davvero dovuto ancora alla nevrite? Sono passati 5 mesi. Credo che vedrò un altro Otorino per avere un altro parere, il terzo.
Grazie.

[#3]  
Dr. Vincenzo De Ceglie

20% attività
16% attualità
0% socialità
PALO DEL COLLE (BA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2018
Potrebbe verificare che quel scoppiettio che sente possa essere causato da una insufficienza della tuba d'eustacchio. Di solito basta chiudere bocca e naso e cercare di espirare " buttare l'aria fuori" è la manovra di valsalva, la stessa che fanno i subacquei per compensare. Se durante questa manovra sente lo scricchiolio o un miglioramento allora potrebbe aver trovato la cosa! In questo caso le consiglieri dei trattamenti termali con insufflazioni o cateterismo tubarico.
Saluti
Dr. Vincenzo De Ceglie
Specialista in Otorinolaringoiatria