Utente 359XXX
Salve,

sono una mamma terribilmente in ansia.


Ho portato mio figlio questa estate dall'otorino per un controllo visto che aveva tosse da un mese e mezzo e russava la notte.

L'esito è stato ipertrofia delle adenoidi al 90%, consigliata l'operazione tonsille bellissime.

Cosi mi reco a sentire altri 2 pareri con esito uguale.


Mio figlio però di per se non si è mai ammalato tanto, non ha mai avuto otiti ricorrenti o mal di gola o febbri elevate o linfonodi ingrossati.


ci mettiamo a questo punto in lista e mi chiamano per settimana prossima ma nel frattempo chiedo un consulto all'otorino a cui ci siamo affidati per scrupolo perchè in questi mesi il bambino è anche migliorato come russamenti e cmq non si è mai ammalato.


io sono molto spaventata dal Post operatorio ho paura possa avere delle emorragie e mi chiedo se vale la pena operare un bambino che si è vero tendenzialmente respira con la bocca ma che sta bene nel complesso.


farà 5 anni in marzo, posso chiedere voi cosa fareste?

[#1]  
Dr. Flavio Arnone

36% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Buongiorno, per quanto riguarda le indicazioni all’intervento, da quello che leggo, ha una ostruzione importante che può causare vari problemi di accrescimento cranio-facciale, nonché probabili episodi di apnea notturna, che sarebbe importante risolvere.
La procedura e’ un intervento di routine e nonostante vi sia la possibilità di complicanze e’ Abbastanza raro che si verifichino e anche fosse, basta seguire delle norme comportamentale per non correre grossi rischi.
E’ difficile dare un parere senza aver visitato il bambino, ma mi fiderei del collega.
Ne approfitto oltretutto per rammentare come l’età’ corretta per eseguire tale intervento sia dai 3 anni e mezzo ai 5 anni e mezzo. Mi capita infatti di valutare troppi bambini che si presentano intorno ai 7/8 anni, con importanti e conseguenti problemi odontoiatrici, spesso consigliati male (frequentemente anche dai pediatrl) nell’aspettare un miglioramento, che il più delle volte non avviene.
Saluti
Dr. FLAVIO ARNONE

[#2]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, l'intervento di Adenotinsillectomia è indicato :
1)In presenza di 6 episodi infettivi in un anno ( mio figlio però di per se non si è mai ammalato tanto).
2) In presenza di sindrome delle Apnee Ostruttive nel Sonno (OSAS) : però "in questi mesi il bambino è anche migliorato come russamenti". Sarebbe il caso di verificare l'effettiva esistenza di un numero significativo di Apnee nel sonno, mediante un esame polisonnogtrafico, che si può effettuare anche a domicilio.
Sottolineo che le Linee Guida italiane sull'Adenotonbsillectomia consigliano le visita ortodontica prima di decidere un intervento (" tonsille bellissime"??): sarebbe il caso di effettuarla presso un dentista che tratta abitualmente bambini piccoli per problemi respiratori e nel sonno.
Le suggerisco di approfondire questi temi nel mio sito internet alla pagina "Patologie trattate- Patologie respiratorie", e di leggere l'articolo che si apre con il link qui sotto.
Cordiali saluti ed auguri

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1400-adenotonsillectomia-bambino.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#3]  
Dr. Flavio Arnone

36% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buonasera, mi permetto di far una precisazione in quanto vorrei evitare confusione nella mamma che ha chiesto il consulto...
Si sta parlando di un intervento di adenoidectomia, non di tonsillectomia (oltretutto sulla quale i protocolli sono ben più ampli da quelli citati) e pertanto le indicazioni non sono quelle infettive, ma appunto ostruttive.
Una occlusione del 90% mi sembra perfettamente all’interno dei protocolli chirurgici, indipendemente se vi possano essere o meno delle apnee ostruttive.
Quest’ ultimo infatti non è L unico parametro da prendere in esame (può essere invece importante per stabilire se associare una tonsillectomia, anche in assenza di episodi infettivi)
Per quanto riguarda la valutazione odontoiatrica/ortodontica concordo che possa essere importante.
Cordialità
Dr. FLAVIO ARNONE