Utente
Buongiorno, mio fratello di anni 16 ha da circa 40 giorni una tosse secca fastidiosa che lo fa tossire tutto il giorno, ma la notte, o già nel dormiveglia sparisce! Come si sveglia la mattina ricomincia!
All’inizio il nostro medico ha prescritto aerosol con broncovaleas e lunibron, poi antibiotico ma nessun miglioramento, poi bentelan per 7 giorni e sembrava che la tosse fosse leggermente maturata sospeso quello ritornata come prima.
L’unica cosa che da sollievo e che prende la sera è la paracodina 15 gocce che calma ma non sospende lo stimolo della tosse! Un altra cosa che calma la tosse è laerosol anche solo con acqua fisiologica senza alcun farmaco! Ovviamente escluso covid perché eseguito esame, fatta rx torace, tutto negativo! Grazie

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Ok per la paracodina, ma aggiungerei un antistaminico tutte le mattine a digiuno, pensando ad una forma allergica. Da lontano, purtroppo, si hanno molti limiti per una diagnosi e, quindi, si deve intuire ed andare per tentativi. Speriamo di essere fortunati!
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Si ora prende anche antistaminico alla sera lo zirtec da 10 mg non sappiamo più cosa fare soprattutto perché anche lui è stufo giustamente!! Io studio medicina , gli ho auscultato il torace, ma è pulito! È una tosse di gola!

[#3] dopo  
Utente
Abbiamo telefonato a un otorino, anche lui da lontano, ha invece suggerito che potrebbe essere da reflusso o comunque da acido, perché di notte non tossisce, così come durante i pasti. Quindi terapia di gastroprotettore e gastrotuss dopo un giorno sempre uguale!

[#4]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Che la cura possa fare effetto dopo un giorno, sarebbe un miracolo. I primi benefici non si vedranno prima di una ventina di giorni, qualora fosse confermata la diagnosi di reflusso.
Dr. Raffaello Brunori