Utente
Cerco di scrivere tutta la mia storia senza tralasciare nulla.Otto anni fa ho avuto un incidente in macchina con diagnosi : accenno a rettificazione della lordosi cervicale. Vertebre in asse.
Lamento anche parestesia alla mano destra e brachialgia alla spalla destra (dicono a causa della cintura di sicurezza).
Due anni fa subisco un altro colpo di frusta e vado a fare un'altra RX rachide cervicale che da come esito "lieve inversione della fisiologica lordosi cervicale. dente dell'epistrofeo in asse".

Ho un "clack" nella mandibola che però non so dire sia cominciato prima o dopo l'incidente, ma non mi hai mai dato problemi, aldilà di uno "scatto", una specie di "esse" compiuta dalla mandibola quando sbadiglio.

Tre mesi fa mi sono rotta il quinto metatarso del piede destro con conseguente ingessatura e camminata con stampelle che a tuttoggi non ho del tutto abbandonato, sebbene sia quasi del tutto deambulante.

Due settimane fa comincia il mio calvario. Inizio prima ad avere forti dolori appena sotto i lobi delle orecchie, dolore che poi si trasforma in mal di gola piuttosto violento, tanto che mi convinco di avere le placche in gola (cosa a cui sono piuttosto soggetta). Così, in attesa della visita dal mio medico (era un sabato) faccio sciacqui con Froben. La sera mi sembra che il dolore si sia un po' attenuato, vado a letto e metto dei tappi auricolari (ho il sonno leggero) spingendoli forse troppo in profondità. La mattina togliendoli avverto un leggero fischio in entrambe le orecchie, le pulisco con un cottonfioc, dal sinistro il fischio se ne va, nel destro rimane.
Ad oggi (dieci giorni dopo) il sibilo persiste. E' molto acuto, simile ad un ultrasuono e quando nel silenzio lo percepisco mi causa lieve dolore. Anche l'altro orecchio mi provoca a volte lieve dolore. A volte mi danno fastidio anche i rumori di frequenza molto alta.
Sono stata dal medico di base che non ha trovato nulla a carico delle orecchie ma mi ha comunque prescritto goccie Anauran e visita dall'otorino.
Ora avverto dolore all'attacco tra la mascella e la mandibola sinistra (parte opposta all'acufene).
Sono stata dal dentista che mi ha fatto fare panoramica e ha riscontrato un dente del giudizio nell'arcata superiore a sinistra che a suo parere sarebbe da togliere. Il dente del giudizio nell'arcata superiore a destra è uscito ed è a posto. Quelli sotto stanno nascendo inclinati verso gli altri denti e il dentista suggerisce l'uso di un eventuale byte (Io digrigno la notte).
Oggi mi sembra che il palato si stia come stringendo e comunque che la bocca in qualche modo si sia spostata.
Avverto nella parte dell'orecchio soggetto ad acufene uno scricchiolio della mandibola ogni volta che la apro completamente (il "clack" si manifesta invece a sinistra).

Chiedo un parere e magari una possibile correlazione di tutto questo ad una postura sbagliata visto tutti i miei precedenti problemi al collo e spalla destra e gli attuali dovuti al piede. Grazie mille.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non conoscendo personalmente il suo caso clinico, le consiglio di iniziare l'iter diagnostico con una visita da parte di uno Specialista Maxillo-facciale. Nell'evemntualità l'esito dovesse risultare negativo, allora converrà che si sottoponga ad una visita otorinolaringoiatrica. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori