Utente 805XXX
Buongiorno,
noto che da qualche mese a questa parte muovendo la mascella
avanti ed in dietro talvolta ( 2 o 3 volte alla settimana )
sento un forte schiocco...tipo:
"schiocco e poi rumore di sabbia " come se "si macinasse
un sasso oppure un effetto come se mangiassi un biscotto".
Poi muovendola per circa 3/4 minuti mi spariscel'effetto.
(chiedo scusa per la semplicita' della descrizione).
Questo succede alternatamente sia zona condili sx che a dx.
Ho gia' fatto una rx ai condili, ho chiesto un parere ad un artodonzista/gnatologo ma e' rusultato tutto ok. No malocclusione.No bite.
Purtropppo da qualche tempo a questa perte soffro di acufeni
sorti in concomitanza di una fortissima cefalea durata per vari mesi.
Cosa potrebbe essere ,mi potete consigliare? grazie

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
No dolore no terapia..... però quando sono presenti acufeni è difficile dire se sono correlati, soprattutto senza visita. Intanto faccia una visita otorino...
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gent Paziente
è chiaro dalla sua semplice descrizione che una patologia a livello condilare sia presente
una risonanza magnetica all'A.T.M. di destra e sinistra a bocca aperta e chiusa permetterà di valutare correttamene la situazione meniscale probabilmente alterata sì da dare quei rumori che lei sente.
rifarei con la documentazione consigliata una nuova valutazione
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Legga https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=81910 nel paragrafetto ndel click mandibolare si legge "È importante sentire il momento in cui avviene la cattura (scatto o click) se precoce (la cattura avviene subito all’inizio dell’apertura della bocca), nella fase intermedia dell’apertura (click intermedio), o nelle fasi tardive (click tardivo). Queste situazioni sono correlate a ciò che si vede nella risonanza magnetica dell’articolazione temporo-mandibolare". E' importante partire da li.
saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Utente 805XXX

Grazie! Siete stati tutti gentili.
Lo schiocco e conseguente effetto "sabbia" o
come " masticazione biscotto" avviente all'apertura
della bocca.
A cio' aggiungo che da qualche tempo
noto con certo formicolio/dolorino
all' altezza dello zigomo DX.
Io ho gia/ fatto una risonanaza magnetica
ma se non erro pero' pricipalemnte incentrata sulla
visualizzazione del cervello e rocche pietrose
(ma potrei sbagliarmi) ed il responso e/ stato
"ridotta pneumatizzazione delle mastoidi".
Domanda: basterrebbe questa oppure ne necessita una
"dedicata" ai condili?
Ho fatto anche una RX ai condili. Ma e' risultato
tutto ok.
grazie mille!!!!

[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Nel minforma scritto che Le ho linkato c'è la spiegazione dei meccanismi.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#6] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Ho letto con attenzione gli altri post che lei ha scritto nella sezione "Medicine non convenzionali" e "scienza dell'alimentazione".
Mi ha colpito soprattutto il fatto che lei abbia abbandonato la strada dell'agopuntura quando, a suo dire, ha avuto un immediato riscontro positivo.

Io non mi starei a preoccupare troppo chiedendo se una cosa "è possibile" o meno, se esistono correlazioni o meno.
La medicina è tutto fuorché una scienza.
Ci prova a divenire una scienza, a volte ci riesce, ma troppe volte la scienza deve "gettare la spugna" e dire "non so".
Si affidi alla persona che, con la sua "arte medica" (e sottolineo la parola ARTE, e non SCIENZA) comincia ad ottenere dei risultati.
Se è un agopuntore, va benissimo.
Se è uno gnatologo, benissimo.
Se è un esperto di intolleranze alimentari, benissimo.

Lei ha rumori all'articolazione temporo-mandibolare...
Acufeni...
Cefalea...

Sono tutti segni che indirizzano, almeno come concausa, verso una problematica gnatologica.

Ma lo gnatologo l'ha già vista...
Ma non è detto che lo gnatologo abbia visto giusto!

Riconsideri però l'ipotesi diagnostica della malocclusione troppo presto, secondo il mio parere, abbandonata, nonostante le sia stato detto che è "tutto OK".
Non è detto che le persone che l'abbiano visitata abbiano visto giusto.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)