Utente 617XXX
buonasera, scrivo per avere qualche chiarimento su un episodio che ha fatto scattare il panico in me e inmia moglie relativo a nostro figlio di 9 anni il bambino è non vedente e con broncodisplasia del pretermine è nato di 700 grammi ed è rimasto intubato per 4 mesi questo ha portato al danneggiamento della retina in ognic aso non ha mai avuto nessun altro problema di salute poca febbre e un solo ricovero nel 2005 all'età di 4 anni per un collasso dovuto a vomito e disidratazione - oggi pomeriggio siamo stati in montagna verso sera appena tornati a casa ci siamo accorti che aveva un pò di febbre misurata risultava essere di 37,5 il bambino avendo pranzato tardi non ha voluto cenare ed è andato a letto nel frattempo mia moglie ha rimisurato la febbre che risultava essere 38,2 ma essendo il termometro digitale a volte impreciso e considerando uan febbre di circa 38,5 abbiamo somministrato un efferalgan supposta da 300mg dopo circa una ventina di minuti mia moglie si è accorta che il bambino parlava ma in modo incomprensibile come un mormorio e alzava di scatto le gambe non stava in piedfi se non lo eggevo io e teneva la bocca chiusa non riuscivo ad aprirgliela in nessun modo aveva le unghie viola e io credevo non respirasse abbiamo fatto una corsa all'ospedale nel frattempo sono giunti anche i tremori inizialmente aveva un pò la saturazione bassa ma poi pian pian si è tutto stabilizzato è stato somministrato ossigeno valium per via anale e altri medicinali in flebo di cui non so il nome è stato fatto 3 volte l'emogas e i valori sono pian piano tornati nella norma la glicemia era normale è stata fatta tac ed rx al torace tutto nella norma ma il bambino non ha mai ripreso conoscenza se non per muoversi (l'abbiamo dovuto tener fermo per fargli fare l'rx) i medici dicono che è normale per il valium e xchè era sera ma io sono molto preoccupato anzitutto xchè questa convulsione con la febbre non alta o viceversa può essere l'abbassamento ad avergliela provocata visto che appena giunti in ospedale la febbre era a 36 e può questa convulsione avergli procurato danni cerebrali o sarebbero stati evidenziati dalla tac??? e poi siamo sicuri che si tratti di convulsione e non di crisi epilettica spero che possiate in qualche modo aiutarmi a fare chiarezza e a sollevarmi un pò attendo notizie urgentemente fiducioso nelle vostre risposte immediate grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Gianmaria Benedetti

28% attività
4% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile signore,
le convulsioni, come quella che sembra aver avuto suo figlio, possono essere eventi occasionali, scatenati da qualche causa intercorrente, nel qual caso restano episodi unici, oppure possono essere il sintomo di un'epilessia, e in tal caso tendono a ripetersi. Occorrerà fare degli accertamenti nel prossimo periodo, in particolare degli elettroencefalogrammi ripetuti nel tempo e una risonanza magnetica. Il tutto possibilmente riferendosi a un centro di neurologia infantile. L'epilessia può essere legata a sofferenza neonatale o ad altre cause, e può essere curata spesso molto bene, ma deve essere diagnosticata e seguita da centri specializzati o comunque da specialisti esperti.

Cordiali saluti
Dr. Gianmaria Benedetti

http://neuropsic.altervista.org/drupal/