Utente 408XXX
Bimbo Nato Il 18/01/07 Alimentato Il Primo Mese Solo Con Latte Materno E Poi Con Aggiunta Fino Al Terzo Mese Per Poi Continuare Solo Con Quello Artificiale, Probabilmente, Intollerante Al Lattosio Vista Una Dermatite Atopica Che Dopo La Sostituzione Del Latte Non Si E' Piu' Manifestata Come La Prima Volta. A Due Mesi E Mezzo E' Stato Ricoverarto In Ospedale Per Una "Bronchite Ostruttiva Con Grave Insufficienza Respiratoria", Curato Con Cortisone E Antibiotici E' Stato Dimesso Dopo Una Settimana;Da Allora Il Bimbo Ha Sempre Avuto La Gola Rossa Il Catarro E La Tosse Che Abbiamo Tentato Invano Di Curare Con Una Terapia Antibiotica E Facendo Aereosol Di Broncovales E Lunibron, Per Trenta Giorni Ha Preso Anche Il Montagen, Ma I Sintomi Sopra Elencati Sono Sempre Presenti. Il Peso Alla Nascita Era Di 3.270kg. Ed Ora Pesa 7.7kg.
Cosa Mi Consigliate Di Fare Per Capire Qual'e' La Causa?
Vi Ringrazio Per L'attenzione E Per L'eventuali Risposte

[#1]  
Dr. Francesco Niglio

24% attività
0% attualità
8% socialità
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
DA CHIRURGO HO IL DOVERE DI CHIEDERVI E DI CONSIGLIARE INDAGINI SULLA POSSIBILE PRESENZA DI UN REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO
Dr Francesco Niglio

[#2] dopo  
Utente 408XXX

DR.NIGLIO LA RIGRAZIO PER AVER RISPOSTO, MA CON QUALI ESAMI O ALTRO..,E' POSSIBILE INDIVIDUARE SE SI TRATTA DI TALE PATOLOGIA? NON SO SE IMPORTANTE MA VOLEVO DIRLE CHE IL BIMBO NON HA RIGURGITI IMPORTANTI O ALMENO NON VISIBILI.

[#3]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Condivido la perplessità del collega sul riflusso GE che riguarda l'incontinenza del cardias (prima "chiusura tra stomaco ed esofago) e non è il rigurgito di latte ("normale" fino a tre-quattro mesi);
ed aggiungo che dovrebbe essere fatto anche uno studio sulle vie respiratorie oltre che sulle digestive. Hanno indagato sulla trachea (tracheomalacia)? Ha un respiro rumoroso per caso? Ad ogni modo i bambini atopici pongono non pochi problemi perchè reagiscono atipicamente alle cose più disparate.Senz'altro è consigliabile un ricovero in un centro specialistico pediatrico, affinchè l'iter della diagnosi non si frammenti in questa o quella indagine.

[#4]  
40088

Cancellato nel 2010

A mio parere, le ipotesi diagnostiche sono due:Reflusso gastro-esofageo o Atopia(Allergia),da verificare con appropriate indagini.Cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Francesco Niglio

24% attività
0% attualità
8% socialità
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
non devo aggiungere altro visto che con gli illustri colleghi concordiamo perfettamente sulle possibili ipotesi diagnostiche che poi sono ristette.
Cordiali saluti
Dr Francesco Niglio

[#6] dopo  
Utente 408XXX

Fin ora non abbiamo fatto nessun esame per ricercare le cause perche'speravamo che con l'estate il problema si risolvesse.
Il respiro non e' rumoroso, se non a volte a causa del catarro, la situazione sembra essere peggiorata dopo il vaccino obbligatorio e quello di PREVENAR fatti insieme il 17 luglio, e' possibile? Adesso il pediatra ci ha prescritto in caso di decimi di febbre il VECLAM, ma sara' utile?
Ovviamente al piu' presto faremo quanto ci avete consigliato, GRAZIE!

[#7]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Certo che è possibilissimo che la sintomatologia sia insorta dopo la somministrazione di vaccino...allora a questo punto, mi sento di consigliare (perchè privo di effetti collaterali, controindicazioni, interazioni) il seguente rimedio omeopatico:

THUJA 30 ch tubo-dose globuli.
sciogliere mezzo tubetto in due dita di acqua, senza toccare i granuli e senza usare cucchiaini di metallo ma solo agitando il biberon; e somministrarlo col biberon, una volta alla settimana per uno due mesi.

e POUMON-HISTAMINE 15 ch granuli, 5 granuli 1-3 volte al giorno sciolti con la stessa modalità.

Ritengo che l'antibiotico senza una reale indicazione non solo sia inutile ma perfino dannoso. Mi faccia saper per favore; sono sicurissima che andrà meglio alla luce di quanto ha riferito (fermo restando che non migliorando la sintomatologia neppure in questo caso, non resterà che procedere ad ulteriori indagini..). Cordialità

[#8]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
preciso: ogni settimana, bisogna sciogliere mezzo tubetto-dose di Thuja..

[#9]  
40088

Cancellato nel 2010



Aggiungo alla mamma : un' altra patologia che andrebbe esclusa e' la FIBBROSI CISTICA.

Alla Dr.ssa Pozzi mi permetto di far notare che i rimedi omeopatici non sono suffragati da dimostrazione scientifica. Cordiali saluti.

[#10]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Non voglio entrare in polemica, non è questa la sede ma la dimostrazione scientifica sull'Omeopatia, così come si vorrebbe fare, è pretestuosa, di parte, piena di preconcetti ed oltretutto impossibile con i criteri usati per gli studi della medicina diciamo "ufficiale"; bisognerebbe prima voler davvero capire e conoscere l'Omeopatia, e studiarla; per comprendere come fare gli studi scientifici in merito. Ad ogni modo, dal momento che la maggior parte di accuse all'Omeopatia riguarda la non efficacia, l'essere fatta di "niente" e di avvalersi dell'effetto placebo...si può solo dedurre che almeno non è invasiva, non è nociva;in aggiunta a ciò, è utilizzata efficacemente da un'infinità di pazienti (effetto placebo o no), che si sono anche riuniti in associazioni (vd. APO ITALIA). Ma per il medico non dovrebbero essere importanti i pareri dei pazienti e le loro esperienze piuttosto che i nostri dogmi? Intanto ho fatto delle prcisazioni e non sono una fanatica dell'Omeopatia per pensare che possa risolvere tutto. Ma mai come in questo caso, avendo la mamma dato UN PRECISO MOMENTO CAUSALE mi sento di dire che tentare, proprio per l'assoluta innocuità dei rimedi, non nuoce.
Ricordo che il nostro primo dovere è non nuocere, ferme restando tutte le raccomandazioni per andare avanti nella diagnosi. Ma se possiamo risparmiare ad un bambino così piccolo, stress e sofferenze, indagini invasive e prelievi, perchè no? E poi collega, ad essere precisi, fibrosi si scrive con una B. Ciao non volermene...

[#11]  
Dr. Francesco Niglio

24% attività
0% attualità
8% socialità
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Permettemi illustri colleghi che ,senza polemica alcuna, abbiamo tutti il dovere di dare solo consigli nell'interesse supremo del paziente ed eventuali polemiche sulla omeopatia o sul possibile errore di digitazione di parole le lasciamo sui nostri indirizzi privati.Altrimenti diamo una cattiva impressione alla mamma di questo paziente.
Cordiali saluti
Dr Francesco Niglio

[#12]  
40088

Cancellato nel 2010
Dott.ssa Pozzi, ti ringrazio per la precisazione riguardo alla sola B di FIBROSI.
A te devo precisare che la mamma non ha dato un PRECISO MOMENTO CAUSALE.Non si conosce ancora la causa della TOSSE PERSISTENTE. Quindi non si puo' prescrivere una terapia.
Scusami per il doveroso chiarimento.Apprezzamenti al Dr.Miglio per il saggio intervento.Cordiali saluti.

[#13] dopo  
Utente 408XXX

ESAMI FATTI IL 29/08/07 (VI PREGO DI VISIONARE I SOTTO ELENCATI ESAMI E SE POSSIBILE DARMI UN VOSTRO PARERE SULLA DIAGNOSI. GRAZIE.)

PRICK TEST ALIMENTARE:NEG - TEST DEL SUDORE: NEG.
IgE TOTALI: 5.26 KU/L - D1 DERMATOPHAGOIDES PTER: <0.35 -
H2 HOLLISTE STIER LABS.: <0.35 - D2 DERMATOPHAGOIDES FARINAE: <0.35 -

EMOCROMO
GLOBULI ROSSI 4.50 - EMOGLOBINA 12.3 - EMATOCRITO 35.0 - VOLUME MEDIO CORPUSCOLARE 77.7 - MCH 27.3 - MCHC 35.1 - PIASTRINE 359 - GLOBULI BIANCHI 7.80 - NEUTROFILI 22.4 - LINFOCITI 62.2 - MONOCITI 4.9 - EOSINOFILI 7.0 - BASOFILI 0.5 - GRANDI CELLULE NON COLORATE % 3.0 - NEUTROFILI# 1.74 - LINFOCITI# 4.85 - MONOCITI# 0.38 - EOSINOFILI# 0.55 - BASOFILI# 0.04 - GRANDI CELLULE NON COLORATE# 0.2

GLICEMIA 59 - AZOTEMIA 23 - CREATININA 0.26 - PROTEINE 6.2 - GOT/AST 42 - GPT/ALT 27 - FOSFATASI ALCALINA 462 - SIDEREMIA 98 - AMILASI PANCREATICA 3 - SODIO 141 - POTASSIO 4.84 - CLORO 102 - CALCIO 10.0 -
FOSFORO 6.4 - MAGNESIO 2.48 -

COAGULAZIONE
TEMPO DI PROTROMBINA % 105 - I.N.R. 0.99 - APTT 26 - VES 6 -

URINE: ASPETTO LIMPIDO - COLORE G.PAGLIERINO - PESO SP. 1005 - PH 7-
GLUCOSIO 0 - PROTEINE 0 - EMOGLOBINA 0 - CHETONI 0 - BILIRUBINA 0 -
UROBILINOGENO 0.2 - NITRITI 0 -

ESAME CITOFLUORIMETRICO: ERITROCITI 5 - LEUCOCITI 7 - CELLULE EPITELIALI 2 - BATTERI 1389 -

ELETTROFORESI SIEROPROTEICA:ALBUMINA 69.6 - ALFA1 4.0 - ALFA2 12.0 -
BETA1 6.5 - BETA2 2.4 - GAMMA 5.5 - RAPPORTO A/G 2.49 - PROTEINA C REATTIVA <3 - IMMUNOGLOBULINA IgG 351 - IMMUNOGLOBULINA IgA 6 - IMMUNOGLOBULINA IgM 48 - A1 ANTITRIPSINA 127 -
ESAME FECI: INFORME - POLTACEA - OMOGENEO - VERDE - GRASSI 2.19 - ACQUA 87.1 - AZOTO 0.37 - AMIDO 4.88 -


[#14]  
40088

Cancellato nel 2010
Gentile Signora,leggo, tra tutti gli esami: Test del sudore negativo. Per escludere con sicurezza la Fibrosi cistica, bisogna assicurarsi che il Test del sudore sia stato eseguito con metodica di GIBSON e COOKE e in un laboratorio con specifica esperienza di tale metodica. Inoltre, sulla letteratura relativa, si parla di pazienti, affetti da Fibrosi cistica ATIPICA ,i quali presentano bronchite cronica ,con Test del sudore negativo e con normale funzionalità del Pancreas. In tali pazienti si ricorre alla Consulenza Genetica.

Cordiali saluti.

Dr. Antonio Mariggiò

[#15] dopo  
Utente 408XXX

IL TEST DEL SUDORE E' STATO ESEGUITO PRESSO IL CENTRO REGIONALE PER LA FIBROSI CISTICA ABRUZZO E MOLISE CON LA METODICA DA LEI INDICATA, CONSIDEREREI QUINDI, ALMENO PER ORA , LA RISPOSTA DELL'ESAME ATTENDIBILE.
SPERO CHE LEI DR.MARIGGIO' E I SUI ILLUSTRI COLLEGHI MI POSSIATE DARE UN VOSTRO GIUDIZIO ANCHE PER GLI ALTRI ESAMI ESEGUITI E INDICARMI SE IN ESSI VI SIANO I GIUSTIFICATI MOTIVI PER LE RICCORENTI INFEZIONI (GOLA ROSSA, CATARRO, TOSSE) ALLE VIE RESPIRATORIE! GRAZIE PER L'AIUTO, CORDIALI SALUTI!

[#16]  
40088

Cancellato nel 2010

Egregio Signore,per verificare che i parametri di suo figlio rientrino nella norma,essi vanno confrontati con i valori normali scritti di lato. Alcuni valori infatti variano a seconda delle metodiche usate nei vari laboratori.Tale verifica deve farla il suo Pediatra o forse può farla anche Lei stesso.

Cordiali saluti

Dr. Antonio mariggiò