Utente 891XXX
Buongiorno, nostro figlio di 10 mesi non è stato mai un dormiglione, ha sempre avuto difficoltà a prendere sonno e frequenti risvegli notturni.
Fino a qualche tempo fa, in questi risvegli bastava fargli bere un pò di camomilla e ridare il ciucciotto che il piccolo si rimetteva tranquillamente a dormire.
Abbiamo sempre sperato che la situazione, come anche dettoci dal nostro pediatra, con il passare dei mesi si fosse stabilizzata (lavoriamo entrambi ed è dura lavorare tutto il giorno con alle spalle poche ore di sonno).

Invece la situazione più che migliorare, si è fatta ben più difficile.
Il bambino la sera non ne vuole più sapere di addormentarsi, e la notte, quando si risveglia (spesso anche ad intervalli di mezzora), si riaddormenta solo in braccio alla mamma e non appena viene rimesso nel lettino si lascia andare a crisi isteriche.
Ha completamente abbandonato il ciucciotto, e qualsiasi forma di biberon.

Da visite pediatriche sta benissimo, è un bambino molto attivo (gioca con gusto sia da solo che con noi) è molto curioso e sa rapportarsi benissimo sia con altri bambini che con i grandi che lo circondano, fondamentalmente è un bambino molto buono, che non ha nessun altro tipo di problema (mangia benissimo, ecc).

Paradossalmente riesce ad addormentarsi ed a dormire bene quando usciamo in mezzo a tanta confusione.

Dorme da solo nella sua camera.
Vorremmo sapere se esiste un modo per poter "insegnare" a nostro figlio a dormire bene.
grazie

[#1]  
Dr.ssa Stefania Paesani

24% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore,

molto spesso disturbi del sonno nei bimbi possono essere causati da disturbi della dentizione, da colichette e frequentemente da reflusso gastroesofageo ; il suo bimbo da quello che mi dice è stato visitato dal suo pediatra che avrà certamente indagato questi problemi.
Se tutto è risultato nella norma,allora bisogna assicurarsi che le norme per un buon sonno siano seguite.

I bambini sono abitudinari e anche nella nanna hanno bisogno di routine:
- si va a nanna alla stessa ora
- il pisolino non deve protrarsi fino a pomeriggio inoltrato altrimenti si rischia che il piccolo non voglia addormentarsi
-non si gioca troppo vivacemente nell' ora prima della nanna
- il bimbo non deve addormentarsi in braccio del genitore, ma quando è ancora sveglio , appena accenna ad addormentarsi va coricato nel suo lettino
-se c'è risveglio notturno non si accende la luce, non si gioca , il genitore deve rassicurare il piccolo avvicinandosi al suo letto magari accarezzandolo o offrendogli qualcosa da bere, ma non prenderlo in braccio o portarlo nel lettone.

Se tutto cio' è già in atto , esistono poi rimedi naturali o omeopatici che possono aiutare
Dott. Stefania Paesani
Specialista in Pediatria
Diplomata American Board of Pediatrics
https://www.facebook.com/stefaniapaesani.md/