Utente 993XXX
Gentili dottori,
il mio bambino di 5 anni presenta un linfonodo gonfio dalla parte destra sotto la mascella,e' stato visitato dalla pediatra venerdi 3 febbraio (l'ho portato perche' aveva tosse secca e muchi con decimi di febbre massimo 37,5 e dolore all'orecchio destro) che gli ha prescritto zitromax per 3 giorni in quanto ha constatato l'orecchio infiammato e la gola un po' arrossata.Nella giornata di sabato i decimi di febbre sono spariti,ma ho notato questo l'infonodo gonfio(non so se l'avesse cosi' da prima anche perche' la pediatra non lo ha visitato li')e la tosse persiste secca soprattutto al mattino e quiando mangia.Per telefono la dottoressa ieri mi ha detto di continuare con zitromax per altri 2 giorni(5 in tutto)stamattina quando il bimbo si e' alzato ho notato il linfonodo ancora gonfio e la tosse sembra piu' catarrosa,la mia domanda e' visto che lo scorso anno il bimbo ha contratto una broncopolmonite da clamidia,gli devo fare una eco al torace per escludere qualcosa ai polmoni?premetto che il bimbo e' allergico alla polvere e in ottobre ha preso una bronchite curata con 3 cicli di zitromax.Sono molto preoccupata perche' l'hanno scorso l'odissea e'iniziata quando si e' gonfiato sempre lo stesso linfonodo e poi con tutto l'antibiotico la febbre saliva oltre 39.5.Posso stare tranquilla che questo gonfiore non sia la spia si qualcosa di piu' grave?e in quanto tempo dovrebbe sgonfiarsi?
Grazie e scusate se mi sono dilungata ma ci tengo a mostare il quadro completo anche per essere d'aiuto ad altre mamme,preoccupate come me.
Aspetto una vosta rispsta,
cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Gentile signora
questa linfoadenite febbrile che lei descrive sembra essere dovuta ad una infiammazione delle prime vie aeree.Bisogna quantificare le dimensioni della ghiandola,la consistenza,la mobilita' sui piani cutanei superficiali e profondi,l'interessamento della milza e anche degli altri distretti linfoghiandolari .Le cause possono essere molte,c'è bisogno innanzitutto di una accurata visita e poi l'esecuzione di esami ematochimici ,tra cui ,in prima battuta :,emocromo ,ves,pcr,tas,tampone faringeo,monotest (anche con metodica real time) ;,torch,mantoux,transaminasi ,ecografia addominale e della linfoghiandola,Rx torace ed ecografia torace.Se la ghiandola persiste vanno effettuati ulteriori indagini ,ma a questo punto le consiglio rivolgersi ad un reparto pediatrico specialistico
Saluti ed auguri
Dr. Gaetano Pinto

[#2] dopo  
Utente 993XXX

Molte grazie dottore per la sua risposta chiara e veloce,faro' visitare dalla pediatra il bimbo venerdi mattina,la mia consolazione e' che lo vedo bene non ha febbre mangia e gioca normalmente.Se la dottoressa visitandolo mi dovesse dire che ci vuole tempo perche' il linfonodo torni alla normalita' e di non fare niente,devo comunque chiederle di prescrivermi le analisi l'eco e rx o devo aspettare?e se devo aspettare in quanto tempo il linfonodo rientra nella norma?Dopo il ricovero dell'anno scorso non voglio stressare il bambino .
Ancora grazie dottore
Cordiali saluti