Utente 363XXX
Buongiorno,

ho bisogno di un consulto.
Bambino di 4 anni residente alle maldive con linfonodo dx ingrossato perennemente.
Quando non ha febbre si aggira sui 3 cm poi la febbre sale e si arriva anche a 4 cm.
Per ora è stato provato augmentin e la febbre scompare per un paio di settimane per poi ricomparire sempre alta con tosse e vomito.
E' stato fatto un prelievo di liquido dal linfonodo interessato che ha diagnosticato un infezione al quale il medico non sa dare una spiegazione.
Il linfonodo sinistro si aggira sui 2 cm invece.
Adesso si sta facendo ancora altra terpia di antibiotico diverso da augmentin.. ma il medico dice che non puo somministrare al bambino medicinali troppo forti perchè ancora piuttosto piccolo e che forse sarà da operare.

Di cosa si potrebbe trattare? un virus? una malattia infettiva?

Io non son un medico ma ricordo che a mia sorella nel 1988 qui in italia facevano anche punture forti di penicillina per problemi tipo tonsilliti.
tra operare (che richiede anestesia totale ovviamente) e provare medicinali forti
io sarei propensa a provare prima coi medicinali..

qualcuno sa aiutarmi?

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
gentile signora
penso che lei si riferisca ad una linfoadenomegalia a livello cervicale.In questa sede il linfonodo va studiato se con grandezza superiore ad 1 cm.Se è un linfonodo reattivo,il fatto che aumenti di volume in concomitanza di infezioni delle prime vie aeree è normale.Non è normale però la grandezza di base di 3 cm.Poterle dire quale è la causa senza visitarlo è difficile.In linea di massima deve effettuare esami del sangue specifici,un'ecografia loco regionale ed in ultima analisi una biopsia se il quadro clinico,laboratoristico e strumentale è poco chiaro.Per fare tutto questo deve affidarsi al suo pediatra curante.
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto