Utente 245XXX
Salve vorrei qualche chiarimento riguardo la cura della fimosi.
Ho un bimbo di 38 mesi, alla visita pediatrica di controllo ci è stato detto che ha la punta del pisellino tanto stretta e che si può curare la cosa con una pomata cortisonica per 30 giorni, si può ripetere la cura una seconda volta nel caso non ci fossero esiti positivi, nel caso si ricorre ad un intervento chirurgico.
Volevo capire che effetti da questa cura cortisonica visto che il bimbo ha solo 3 anni e se esiste solo questa cura prima di arrivare ad intervenire chirurgicamente.
Grazie
Arrivederci

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Gentile signora
il trattamento con la pomata cortisonica va effettuato quando vi è incertezza se trattasi di fimosi o di aderenze balano-prepuziali.Questo trattamento serve a determinare lo scollamento di tali aderenze una volta applicata la pomata per massimo 1 mese.Le aderenze sono comunque presenti normalmente nel bambino piccolo e costituiscono una protezione naturale allo sviluppo di infezioni.Queste aderenze non vanno scollate manualmente ne si deve fare la cosiddetta ginnastica prepuziale ,questo per evitare esiti cicatriziali ed infezioni sovrapposte. Se siamo in presenza di una vera fimosi ,a questo punto serve solo l'intervento chirurgico ,che va effettuato dopo il 3° anno di vita,ma anticipato se il soggetto presenta infezioni delle vie urinarie frequenti.
Un cordiale saluto ed auguri per il piccolo
Dr. Gaetano Pinto