Utente 224XXX
Gentile dottore bongiorno, mia figlia di 3 mesi da 10 giorni presenta delle striature di sangue rosso vivo nelle feci.
E' alimentata esclusivamente con latte materno e dall'inizio dell'allattamento ho escluso i latticini.
Fin dalla nascita e' sotto profilassi antibiotica x idroureteronefrosi ad un rene (augumentin)
X la pediatra di base, data la presenza di molto muco nelle feci, potrebbe essere un sanguinamento dell'ntestino irritato dall'antibiotico.
Il chirurgo urologo in una visita di controllo invece l'ha esclusa come causa, l'ha visitata NON rilevando presenza di ragadi anali.
Ieri il sangue e' aumentato l' ho portata in pronto soccorso, il pediatra questa volta (passata 1 settimana dalla precedente visita) ha rilevato una ragade e dagli esami del sangue risultano transaminasi alte a suo parere sintomo di gastroenterite in incubazione.
Personalmente dubbito che sia la ragade perché il sangue e' inglobato nel muco e tamponando quella che potrebbe essere la ragade, subito dopo l'episodio di sanguinamento, di sangue non se ne vede proprio, inoltre le feci sono sempre molto liquide (può esserci ragade per il solo sforzo di evacuare feci liquide?) l'urologo aveva già notato il taglietto ma mi disse che non era una ragade...comunque ho cominciato a trattarla con connettivina per 1 settimana.
Ora: perche i due medici dell'ospedale non prendono nemmeno in considerazione un'irritazione dell'intestino? Quali altri approfondimenti dovrei fare se continua a sanguinare?
Cambiare antibiotico potrebbe essere un tentativo valido?

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Gentile signora
se la piccola ha diarrea ,trattasi di una enterite muco ematica.Bisogna effettuare degli esami specifici,tra cui una ricerca Rotavirus e Adenovirus feci, una coprocoltura con ricerca salmonelle ,Shigella ,campylobacter Yersinia enterocolitica.Bisogna valutare il suo stato di idratazione se è accettabile per poterla idratare per via orale con soluzioni elettrolitiche bilanciate.Somministri fermenti lattici.
Se il sangue nelle feci continua abbondante,bisogna praticare una ecografia dell'addome,esami ematochimici :elettroliti,emocromo con piastrine,PT,PTT,Fibrinogeno,FDP,Glicemia,Azotemia ,Creatininemia,EAB venoso.
Un cordiale saluto
Dr. Gaetano Pinto

[#2] dopo  
Utente 224XXX

Grazie per la tempestiva risposta!
La bambina non da segni di sofferenza ed e' ben idratata le scariche infatti nonostante acquose non sono frequenti (non ad ogni pasto ma alterni) prende Reuflor e Fiorilac 5 gt di ognuno al giorno da 1 mese.
Gli esami fatti in ps sono:
Amilasi
Cloruro
Colinesterasi
Creatinchinasi
Creatinina
D-dimero
Emocromocitometrico
Fibrinogeno funzionale
Glicemia
Potassio
Proteina c-reattiva
Sodio
Pt
Ptt
Transam.got. ------ Valore 55
Transam. Gpt ----- valore 46
Urea (azotemia)

Gli unici che mi hanno segnato sono le transaminasi il resto e' ok
Il quantitativo di sangue a parte l'occasione di quel giorno e' pari a un paio di striature di 2 mm da cercare accuratamente ma le ha in una scarica o due al giorno nelle altre no.
Segnalerò le ricerche che mi ha consigliato alla pediatra x escludere la presenza di infezioni.
Grazie.