Utente 149XXX
buongiorno, sono la mamma di una bimba di 5 anni e mezzo.
Cerco di essere breve, da quando frequenta la materna ha avuto problemi alle orecchie (otiti quasi sempre catarrali, male all'orecchio molto spesso e tosse secca) per questo l'anno scorso siamo stati in cura da un otorino che aveva ipotizzato un'operazione alle adenoidi. la situazione ora dopo 2 mesi di mare sembra migliorata (ma siamo solo a settembre) i timpanogrammi finalmente sono positivi.
A marzo dell'anno scorso la bimba ha avuto un episodio con tampone positivo di streptococco curato con antibiotico regolarmente. a maggio dopo una visita di controllo dall'otorino le viene prescritto un tampone di controllo (aveva solo male alle orecchie) il tampone era positivo quindi curato con antibiotico, a luglio la bimba ha una forte infiammazione alla orecchie (non otite ma erano molto infiammate) e le viene prescritto un antibiotico, a settembre altra visita di controllo dall'otorino che prescrive un ulteriore tampone di controllo (la gola era bella e le orecchie belle a parer suo), tampone positivo!! ora, l'otorino mi sta ipotizzando una cura di 3 mesi con penicillina intramuscolo, il mio pediatra non è d'accordo.. chi ascolto? potrebbe essere una portatrice sana? lei ora apparentemente sta bene.. e poi mi chiedo, noi abbiamo fatto tutti il tampone e per tutti è stato negativo (non è stato fatto al fratello di 18 mesi..) anche se ora lo curo e poi all'asilo lo riprende.. cosa faccio? insomma, sono molto confusa. grazie!

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Gentile signora
se lei si riferisce al tampone + per streptococco beta emolitico di gruppo A,unico germe che va trattato con antibiotici,il trattamento è con amoxicillina per 10 giorni.E' inutile usare amoxicillina protetta in quanto questo germe non forma sostanze inattivanti contro tale antibiotico.Trattamenti con antibiotici diversi possono determinare un possibile rischio di terapia non eradicante per resistenza al''antibiotico .Se il trattamento è corretto non c'è bisogno di ripetere, di solito ,il tampone,in quanto circa il 10% dei bambini rimane portatore del germe.Questa situazione di portatore non va trattata a meno che non sussistano queste situazioni: storia in famiglia di reumatismo articolare acuto,ricorrenza frequente all'interno della famiglia di infezioni da streptococco,forme epidemiche di infezioni strptococciche in comunità chiuse.In questi casi il tampone positivo va affrontato con una terapia specifica. E' necessario rivolgersi al suo pediatra ,fare una valutazione globale e decidere su eventuali terapie da effettuare
Dr. Gaetano Pinto

[#2] dopo  
Utente 149XXX

grazie per la gentile e tempestiva risposta.
Si, mi riferisco proprio al tampone per streptococco gruppo A.
è stata curata con amoxicillina + acido clavulanico, sempre per 10 gg e sempre preso correttamente (3 assunzioni al giorno in base al peso)
quello che mi manda in confusione è proprio la discordanza del parere dell'otorino (che mi ha posto tutti i casi peggiori, problemi renali cardiaci..) e la quasi indifferenza del pediatra (che infatti non mi ha mai detto di fare tamponi di controllo..)
domani ho l'appuntamento con il pediatra, spero che mi tolga tutti i dubbi.
grazie ancora

[#3] dopo  
Utente 149XXX

buongiorno,
vorrei aggiornare la situazione.
ieri sera siamo stati dall'otorino per l'eventuale cura ma davanti all'esito del tampone ha detto "no, questo non va trattato".
sull'esito era scritto "STREPTOCOCCO pyogenes POSITIVO" mi ha spiegato che vanno trattati solo gli streptococco di gruppo A.
Quindi ero molto tranquilla.. ma stamattina leggendo in internet mi è parso di capire che lo Streptococco Pyonenes è appunto di gruppo A.
Sto facendo confusione?
grazie ancora!