Utente 172XXX
Buongiorno, mia figlia 20 mesi ha febbre alta da un paio di giorni, anche 40, ieri sera aveva circa 38,5 era al mio seno che usa per addormentarsi ed in testa le avevo messo la borsa del ghiaccio per abbassare la febbre poichè per la tachipirina doveva aspettare ancora un paio di ore. Improvvisamente si è staccata, è diventata verde in viso e sulle labbra e non rispondeva più, completamente assente, ci siamo molto spaventati, aveva gli occhi semi aperti ma era come non ci vedesse, le abbiamo dato dei pizzicotti e bagnata, è tornata ad essere cosciente dopo 2-3 minuti di terrore. E' la prima volta che ci succede. Portata al pronto soccorso in ambulanza ci han detto essere una convulsione da febbre alta e se dovesse succedere ancora di farle un peretta di Micropam 5 mg. Per avere le convulsioni leggiamo che la bimba avrebbe dovuto irrigidirsi ed avere tremori, cosa che invece non è avvenuta, lei sembrava svenuta e priva di coscienza. Ieri sera non ha mangiato nulla tranne del gelato ed inoltre la borsa dell’acqua con il ghiaccio era molto fredda, non potrebbe essere che la reazione che ha avuto non siano convulsioni ma una forma di svenimento dovuta alla differenza di temperatura fra il freddo ed il caldo? Lei, quando si è ripresa, ha cominciato a digerire parecchio. Ora deve fare visita neurologica, nel frattempo ha ancora la febbre che cura con tachipirina e antibiotico ma non vorremmo trovarci ancora in questa situazione, leggiamo che il Micropam se usato in maniera inappropriata può procurare coma ed anche cose più gravi. Intanto abbiamo abolito la borsa del ghiaccio e preferiamo tamponarla con asciugamani bagnati. Chiedo consigli poiché, ripeto, la cosa ha spaventato me e mio marito molto seriamente.
Grazie ai Dottori che vorranno rispondere.
Saluti

Elisabetta

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Gentile signora
la invito a leggere la mia news sulla febbre,potrebbe aiutarla a superare le paure della febbre.Le consiglio comunque anche una consulenza cardiologica con ECG e valutazione del tratto QT.Per quanto riguarda il micropam se usato a dosaggio giusto e in modo appropiato,non crea problemi
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto

[#2] dopo  
Utente 172XXX

Grazie Dottor Pinto, ho letto il suo intervento, molto utile. Vedremo di passare anche da un cardiologo, intanto dobbiamo far fare alla figlia un elettroencefalogramma con privazione del sonno ed una poligrafia con videoregistrazione. MI saprebbe spiegare perchè si preferisce l'elettroencefalogramma mentre la piccola dormirà piuttosto che da sveglia e a cosa serve la poligrafia? Grazie se vorrà ancora darmi un cenno.

Saluti

Elisabetta

[#3] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
gentile signora
questi accertamenti neuro fisiologici servono per studiare l'attività cerebrale .Si preferisce fare l'EEG in sonno perché risulta più attendibile e predittivo per eventuali foci irritativi.
Le auguro che sia tutto normale e le invio i miei saluti
Dr. Gaetano Pinto