Utente 367XXX
Mia figlia Alissa di 6 anni è malata dal 28 novembre 2014. Inizialmente la pediatra ha diagnosticato una scarlattina nonostante il tampone avesse dato esito negativo. Dopo una settimana essendo sempre presente la febbre (le davamo 3 volte al giorno tachipirina e questa scendeva) le ha prescritto gli esami ipotizzando potesse essere mononucleosi. Gli esami del sangue l'hanno smentita e l'unico valore anomalo era quello della ves, siccome a mia figlia è uscita anche un esantema, un noduyo grande al collo, congiuntivite, e dolori articolari forti, è stata ricoverata 6 giorni fa in ospedale con sospetta kawasaki. Le hanno somministrato due cicli di emoglobina (in due notti consecutive) e cardioaspirina. Fatto 3 volte gli esami del sangue, elettrocardiogramma e eco al cuore, tutto ok, ecografia milza (è un pò gonfia) fegato, lastra hai polmoni (inizio di broncopolmonite).
Oggi al sesto giorno di ricovero i medici parlano di kawasaki atipica, il nodulo al collo è scomparso, anche l'esatema, la temperatura è costante a 37°, alla mattina 3 giorni su 4 (verso le 7 è schizzata a 39, 38 e 37,8 terzo quinto e sesto giorno) e a tarda notte sono ripresi i dolori articolari ad un piede per poi passare dopo le 9 di mattina.
I medici ci dicono che stanno studiando il caso, stamattina ha fatto un prelievo di 4 provette di sangue.
Potete darci un parere.
Grazie Emanuele

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La bambina avrà fatto due infusioni di immunoglobuline...non di emoglobina.
C'è poco da studiare perché la causa di questa vasculite è sconosciuta e facilmente può essere confusa con le comuni malattie pediatriche. Importante è appunto individuarla e trattarla come hanno fatto con immunoglobuline ed evitare che ci siano serie complicanze sugli organi (polmone cuore ecc). Di solito si risolve spontaneamente ma interessando i piccoli vasi di tutti gli organi va sicuramente tenuta sotto controllo nel tempo per accertarsi che il decorso non abbia lasciato alterazioni sui vasi e di riflesso sugli organi .

Intanto stia tranquilla e trasmetta tranquillità alla bambina; vedrà che andrà tutto bene. Cordiali saluti e auguri

Dott.Agnesina Pozzi