Utente 193XXX
salve dottori,volevo chiedervi un vostro parere riguardante la farina lattea. il mio bimbo ha sei mesi, da quando aveva cinque mesi ho dovuto dargli la farina lattea (pappa lattea mellin con biscottino o al gusto frutta mista) come aggiunta al latte materno in quanto dopo svariati tentativi il bimbo si rifiutava di prendere il latte dal biberon e darglielo a cucchiaiate era abbastanza faticoso essendo liquido. da cinque mesi e mezzo comunque ha iniziato a prendere il brodo vegetale a pranzo. innanzitutto nonostante a pranzo mangi 180 ml di brodo con crema di mais e tapioca,mezzo omogeneizzato di carne bianca, olio,parmigiano e un cucchiaio di passato di verdura, e durante il giorno un vasetto di frutta ,latte materno più pappa lattea di aggiunta,il bibmo prende poco peso,ogni settimana prende sugli 80 grammi di peso, e questa cosa non la capisco proprio..inoltre soffre di stitichezza,sto sempre li a fargli microclismi perché le feci sono molto dure ( scusate la descrizione,ma fa una pallina durissima al giorno,e dopo due giorni lo aiuto col microclisma) ,il mio dubbio è che sia la farina lattea a provocargli stitichezza,può essere possibile? inoltre cosa pensate del peso? lui al momento pesa 6800kg,ma a detta della pediatra già il mese scorso avrebbe dovuto pesare 7200kg circa.. perché non aumenta di peso nonostante mangi ?

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
l'importante è che il piccolo mantenga la sua curva di crescitai sono dei grafici che il pediatra compila proprio per ottenere ad ogni controllo una curva..curva che è personale per ogni bambino. Non so quale sia la sua curva percentile e quindi non posso dirle se cresce bene in base ad un solo parametro.

Se la crescita è rallentata bisogna di certo indagare che non ci siano intolleranze a qualche alimento introdotto, compreso il glutine.
Eviti di stimolarlo perché s'instaura un circolo vizioso. Aumenti la quota di verdure passate, pera e mela cotta, si assicuri che anche beva acqua normale.
Le posto questo minforma potrebbe esserle utile

https://www.medicitalia.it/minforma/pediatria/1606-aiuto-pupo-fa-cacca.html

Cordiali saluti
Dott.ssa Agnesina Pozzi


[#2] dopo  
Utente 193XXX

grazie dottoressa, avevo già letto il minforma e sto attenta a non stimolarlo troppo ma dopo tre giorni di "una pallina al giorno" penso di doverlo aiutare,è troppo? l'acqua la beve,anche se un po' a fatica perché spesso col biberon gioca. quali parametri servono per verificare la sua curva di crescita? per quanto riguarda le intolleranze, posso accorgermi di altri sintomi? in generale il bimbo è giocoso, dorme tutta la notte con interruzioni ogni 3ore/4 per poppare,poi fa un pisolino di massimo un'ora la mattina e il pomeriggio,a volte anche tardo pomeriggio una mezz'oretta. il resto del tempo gioca, la mattina va al nido, mangia con fame e finisce tutto,insomma..è un bimbo abbastanza sveglio.

[#3] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cara Signora se lei digita in rete "griglie auxologiche" oppure "curve di crescita" troverà dei grafici (per bambine e bambini da o a 2 anni e da 2 in poi) per peso, altezza e circonferenza cranica. Lei ne stampi uno (bambino 0-2 anni peso) e con una matita faccia un puntino laddove si congiunge il valore dell'età con quello del peso. Il primo mese ad esempio si congiunge con 3 kg, il secondo con 4 ecc quello che insomma è il peso del suo piccolo ad ogni controllo mensile. Vedrà che i puntini seguiranno una determinata curva..ma di solito questo compito spetterebbe al pediatra che dovrebbe appunto avere per ogni bambino un libretto comprensivo di griglia, proprio per seguire l'andamento della crescita.

Sfrutti il riflesso naturale allo svuotamento dell'intestino che c'è subito dopo mangiato; magari gli tolga il pannolone lasciandolo un po' libero, certi piccoli sono "inibiti" dall'ostacolo del pannolone. Per quanto concerne le intolleranze è il parametro della crescita che si deve seguire; anche pezzettini di cibo indigerito nella cacca possono indicare qualcosa. Se non aumenta di peso nonostante mangi vuol dire che non "assorbe" adeguatamente i nutrienti. Può essere un fatto transitorio ma se il rallentamento si prolunga bisognerà indagare che non ci sia un malassorbimento o una intolleranza al glutine

[#4] dopo  
Utente 193XXX

grazie dottoressa,domani lo porto dalla pediatra per questi controlli,intanto guardo un po' da sola le curve.
saluti e grazie ancora

[#5] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
di nulla