Utente 240XXX
Buona sera,
Sono papà di un bimbo di 3 mesi e mezzo, nato con parto cesareo elettivo (podalico) alla 38a settimana (3,3kg x 49cm). Il bimbo è cresciuto bene e oggi è 7,8kg x circa 60cm e ha cominciato i primi vocalizzi e a muovere le mani verso oggetti messi davanti a lui.

Premetto, anche se magari non c'entra nulla che a pochi giorni dalla nascita , grazie al test di Guthrie gli è stato riscontrato un ipotiroidismo congenito trattato subito con Eutirox (oggi il dosaggio è di 37,5 microgr.).

E' alimentato oggi quasi completamente in modo artificiale (Mellin 1) con qualche piccola aggiunta di latte materno. Nelle prime fasi dopo la nascita riuscivamo a dargli circa 1-2 poppate di latte materno al giorno su 6-8 totali.

Presenta spesso rigurgiti e riflusso , con pianti anche molto intensi ad orari random della giornata , ma gli esami fatti anche per le intolleranze non hanno dato esito di rilievo. Dopo una dimissione dal PS ci hanno detto che alcuni valori sono inquadrabili come una sorta di leggera disidratazione. Ci sono stati prescritti dei fermenti lattici ogni giorno e in effetti il reflusso e i rigurgiti sono diminuiti di intensità ma non completamente e si sono aggiunti ruttini e mordicchiamento del labbro inferiore anche ad orari non prossimi alle poppate. Fatta eco addominale con esito negativo. Esami ematici nella norma (qualche valore fuori norma evidentemente considerato non pericoloso) , no intolleranze.

Questo come quadro generale. Veniamo alla questione.

In braccio, rivolto verso di noi, tende a tenere (spesso) la testa e gli occhi di lato e non ci guarda, mentre quando è sdraiato o in altre posizioni guarda avanti , fissa le persone , sorride e fa i primi vocalizzi.

Oggi però è accaduto un fatto che ci ha lasciati molto perplessi. Era sdraiato sul letto e giocava con la sua palestrina. In quella situazione ride e si emoziona, mostra partecipazione a quello che fa e in particolare gli piace un pupazzetto che ama toccare con entrambe le manine... e da qualche tempo anche portarlo alla bocca.
Mia moglie ha avuto una sensazione... e abbiamo provato a farglelo volare sopra seguendo una traiettoria trasversale ai suoi occhi. Verso destra lo ha seguito fino in fondo... cioè fino a che non ha toccato il lettino, ruotando prima gli occhi e poi tutta la testa. Dalla parte opposta invece ad un certo punto si è fermato, diciamo fino a che la testa non era diritta e ha staccato lo sguardo. Abbiamo provato diverse volte, almeno 6 o 7 e la reazione è stata assolutamente identica.

CI chiediamo se possa essere sintomo di qualche problema e se è il caso di parlarne col pediatra oppure se è una nostra paranoia. Comprendiamo la difficoltà ... senza visione diretta... restiamo a disposizione per eventuali integrazioni (anche di esami.. se servisse).

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signore
da due a quattro mesi matura la convergenza e la fissazione, poi l'acuità visiva, la capacità di localizzare e focalizzare gli oggetti. Dal momento che l'orientamento attuale è quello di individuare quanto prima (ed entro i sei mesi) le problematiche che dovessero riguardare la vista, sarebbe meglio, e per avere risultati affidabili e se ancora nonostante le vostre sollecitazioni la situazione persiste, di fare un controllo specialistico.
Magari è solo una tendenza, una predilezione di lato o forse solo bisognerà aspettare ancora un po' per il movimento simmetrico; ma a fini preventivi, dato che mi sembrate genitori molto accorti e incentivanti, credo che se avete notato questo fenomeno è bene che vi togliate ogni dubbio. Sarà anche l'occasione, in caso non ci sia nulla come è possibile, di avere consigli su come stimolare opportunamente l'attenzione verso l'altro lato.

Cordiali saluti
Dott.ssa Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 240XXX

Grazie dottoressa della risposta.

Andremo sicuramente.

Oggi abbiamo notato che il bimbo, se ci posizioniamo lontani e gli facciamo volare il pupazzetto sembra seguirlo con molta attenzione fino a 180° spostando anche la testa in entrambe le direzioni, mentre il problema di ieri si è ripresentato con distanza inferiore, pari circa ad una 40-50ina di centimetri....

In effetti avevamo notato questa cosa anche con lo sguardo diretto.... e cioè che preferisca guardarci da più lontano. Quando mi allontano oltre una certa distanza sembra più propenso al sorriso e all'interazione di quando teniamo il viso a 25-30 cm da lui.... ma questa è sempre stata più una sensazione fino ad ora.

Cordialmente




[#3] dopo  
Utente 240XXX

Le chiederei gentilmente un'altra cosa , se mi è consentito in questo stesso post. Dopo la vaccinazione esavalente avvenuta mercoledì scorso gli episodi di inarcamento della schiena da sdraiato e di leggera distrazione, oltre a pianti improvvisi, si sono accentuati.
Pensa possano essere in qualche modo sintomi correlati alla vaccinazione oppure semplicemente una accentuazione dei sintomi da reflusso descritti sopra?

Ancora grazie.

ps: Facciamo del nostro meglio... è un bimbo che abbiamo cercato molto... e con un percorso assai complicato.

[#4] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Da quanto descrive sembrano sintomi di reflussso

[#5] dopo  
Utente 240XXX

Un paio di settimane fa al PS gli hanno anche riscontrato dei valori ematici attribuibili , a loro dire, ad una sorta di disidratazione (... anche se ci hanno detto essere parola impropria... probabilmente hanno semplificato) .

Sono stati eseguiti test sulle intolleranze tutti negativi (tranne un valore IgE a 17 (valore di rif. <10).

Sono stati eseguiti svariati test ematici che non hanno dato elementi di spicco.

A dire la verità ho notato nel referto (di svariate pagine) diversi valori fuori norma (tra cui rapporto A/G , albumina , eritrociti, HGB, Creatinina, Potassio, Calcio, AST e altri) che però evidentemente non hanno destato l'attenzione dei medici .. se non appunto l'indicazione delle prime righe.

Continuiamo a dargli i fermenti lattici che ci hanno prescritto ma le crisi di pianto (anche violente) , gli inarcamenti e i mordicchiamenti delle labbra continuano.
Per ora lo teniamo inclinato nel lettino... e vedremo. La notte fortunatamente dorme molto profondamente.

Riguardo la questione primaria di questo post, cercheremo di farlo vedere da un oftalmologo appena possibile come da lei consigliato.

Cordialmente.

[#6] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
I valori pediatrici di riferimento per i test di laboratorio sono diversi da quelli degli adulti per questo credo che minime variazioni non siano state considerate perché nella norma.
Piuttosto, l'aumento delle IgE potrebbe darmi da pensare su una possibile parassitosi intestinale, gli ossiuri sono possibili ad ogni età ed anche nei neonatini! Dolori, irregolarità dell'alvo, fame o inappetenza, irrequietezza sono a corredo.

Cordiali saluti
Dott.ssa Agnesina Pozzi